Italia

Incendio sul traghetto Tirrenia, salvi 490 passeggeri

Il traghetto “Vincenzo Florio” della TirreniaPALERMO. In fiamme il traghetto “Vincenzo Florio” della Tirrenia, tutti salvi i 490 passeggeri a bordo. All’alba di stamani, intorno alle 5.30, un incendio è divampato mentre la nave, salpata ieri sera da Napoli e diretta verso Palermo, si trovava a circa 25 miglia dal capoluogo siciliano, nei pressi di Ustica.

Tutti i passeggeri, che in quel momento dormivano, sono stati svegliati di soprassalto, fatti salire sulle scialuppe di salvataggio e poi soccorsi dalla motovedette della Guardia Costiera e da un mercantile. Non si sono registrati feriti.

L’incendio, secondo le prime informazioni, è scoppiato nel garage inferiore, ma è ancora da accertare se abbia avuto origine dagli impianti della nave o da una delle autovetture nella stiva. L’equipaggio ha organizzato immediatamente l’evacuazione, favorita per fortuna dalle prime luci del giorno e dalle buone condizioni del tempo. La nave si è poi diretta verso Palermo dov’è scattato il dispositivo di emergenza e dove i membri dell’equipaggio, assieme ai vigili del fuoco, stanno tentando di salvare l’imbarcazione dalle fiamme.

I passeggeri sono stati tutti trasbordati sulla nave di linea della Snav, tra loro c’è l’attore-cabarettista Sergio Friscia, noto per la sua parodia del commissario Montalbano, che racconta all’Adnkronos: “Poco dopo le cinque l’equipaggio ci ha svegliati bussando a tutte le porte delle cabine, ci hanno gridato di uscire subito e di metterci il salvagente. Noi abbiamo subito visto che il nostro piano era pieno di fumo, così ho preso un asciugamano e l’ho bagnato, mettendomelo sul viso”. Friscia racconta che ci sono state scene di panico tra i passeggeri. “Però dopo 10 minuti sembrava che la situazione fosse tornata alla normalità e il traghetto ha ripreso a navigare. Ma dopo neanche 10 muniti la nave era di nuovo piena di fumo nero. Così ci hanno detto di andare tutti verso le scialuppe”. “Sembrava di stare sul Titanic. – dice ancora Friscia – Nessuno voleva seguire le indicazioni dell’equipaggio, che volevano fare scendere prima i bambini e le donne. Non si capiva più niente. C’era una ressa incredibile. C’è voluto del tempo per riuscire a riportare la situazione sotto controllo. Voglio ringraziare l’equipaggio, sono stati molto efficienti”.

La Procura di Palermo aprirà un’inchiesta visto che, considerando il punto del rogo, la competenza territoriale è dei magistrati siciliani.

Sul traghetto “Florio” della Tirrenia nel dicembre del 2004 si verificò un altro incidente: uno dei motori della nave andò a fuoco ma le fiamme furono spente grazie all’impianto di emergenza. 20 passeggeri rimasero intossicati e due cavalli morirono per asfissia nella stiva.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico