Esteri

Corea del Nord, nuovo test nucleare. Onu riunisce il Consiglio

 La Corea del Nord ha compiuto il secondo test nucleare della sua storia e effettuato il lancio di un missile con una gittata di 130 chilometri.

Ad annunciare l’esperimento, più potente di quello dell’ottobre 2006, è stato lo stesso governo di Kim Jong-il. Dalla comunità internazionale dura condanna verso il regime nordcoreano. Il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, parla di “minaccia per la pace” e afferma che i test compiuti “giustificano un’azione da parte della comunità internazionale”. Anche l’Unione europea si dice “molto preoccupata”, mentre da Cina e Iran nessun commento. Anzi, il Intanto, il Consiglio di sicurezza dell’Onu ha convocato una riunione di emergenza il ministro degli Esteri iraniano ha detto: “E’ una cosa che non ci riguarda”.

Da quando il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite aveva inasprito le sanzioni contro il regime, in seguito al lancio di un missile balistico in grado di raggiunger il territorio statunitense, la Corea del Nord minacciava al ripresa degli esperimenti nucleari. “In linea con la richiesta dei nostri scienziati e tecnici, la nostra Repubblica ha condotto con successo un test nucleare sotterraneo il 25 maggio, come parte delle misure volte a rafforzare le sue capacità nucleari di autodifesa”, ha riferito un funzionario nordoreano alla Kcna.

Il test è stato effettuato intorno alle 10 (ora locale, le 3 di notte in Italia) e ha provocato un “terremoto artificiale” di magnitudo 4,7 gradi. Nessun riferimento al luogo dell’esperimento, che segue quanto annunciato da Pyongyang il 29 aprile scorso sul proposito di nuovi esperimenti nucleari, in risposta alla dura presa di posizione del Consiglio di Sicurezza dell’Onu sul missile-satellite nordcoreano del 5 aprile.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico