Cesa

Rione Bagno, Sarpo (Pdl): “La questione è bipartisan”

Pino SarpoCESA. “Il Rione Bagno? Una questione politica bipartisan”. Rifiuta ogni strumentalizzazione Pino Sarpo, capogruppo consiliare del Popolo della Libertà di Cesa.

Per lui, infatti, la vicenda, divenuta questione politica perchè “portata in consiglio comunale”, non è solo “un problema della sinistra”. Sarpo ricorda come nel consiglio cesano “il gruppo consiliare di opposizione ha votato a favore”. Un voto riconfermato ora dalle parole del capogruppo che si dice “favorevole al passaggio del Rione Bagno nel territorio di Cesa”.

“La cosa è nata da un comitato civico – spiega Sarpo – ma poichè è un argomento che è arrivato in consiglio comunale è diventato qualcosa di politico, ma sicuramente bipartisan”. Proprio sulla vicenda politica l’esponente del Pdl afferma: “Condivido come si è mosso il sindaco di Aversa Ciaramella perchè è giusto che chi opera per un territorio ne curi gli interessi. Tuttavia, mi sarei aspettato un invito dal sindaco Ciaramella per chiederci un’opinione in merito alla situazione prima del voto negativo da parte del consiglio comunale di Aversa”.

“I cittadini del rione Bagno – continua Sarpo – dal 1996, anno in cui io ho iniziato la mia attività politica, chiedono che venga attuato questo passaggio a Cesa, visto che operano tutto su Cesa e si sentono totalmente esclusi ed abbandonati da tutto e da tutti. Per cui – conclude il capogruppo – invito chi fa politica sul territorio di farlo con dedizione e passione senza fare il salto della quaglia volendo fare politica sia a Cesa che ad Aversa. Questi sono i risultati politici che si vengono a creare”.

Sarpo non fa nomi, ma sembra chiaro il riferimento ad Antonio De Michele, consigliere aversano da anni rappresentante di quella zona di Aversa, che nelle scorse settimane ha annunciato la sua intenzione di tornare a fare politica a Cesa.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico