Castel Volturno - Cancello ed Arnone

Scalzone (Pdl) si appella a Maroni: “Siamo stati invasi”

Castel VolturnoCASTEL VOLTURNO. “Castel Volturno negli ultimi tempi è stata letteralmente invasa da extracomunitari clandestini, situazione che è stata foraggiata e sicuramente non ostacolata dall’attuale amministrazione Nuzzo. Infatti all’ultima manifestazione organizzata dai centri …

… sociali contro il razzismo e contro la militarizzazione del territorio hanno partecipato il vescovo Monsignor Bruno Schettino ed il sindaco Nuzzo, come se Castel Volturno ed i castellani fossero razzisti e che non vogliono la militarizzazione. Chi ha notato queste istituzioni avrà pensato che questi hanno sfilato rappresentando la nostra comunità, ma si sbagliano di grosso perchè il Sindaco era proprio solo e rappresentava solo se stesso. I cittadini di Castel Volturno sono da troppo tempo sono abbandonati ad un destino ingrato: “CPT” Centro di Permanenza Temporaneo, nel quale indisturbatamente, ed in molti casi per disposizioni giudiziarie, gli immigrati clandestini possono svolgere ogni attività e permanere anche per molti anni, nessuno mai li espellerà: questa è terra franca, terra di nessuno, dove lo Stato funziona a metà. Molto bene la lotta alla camorra, ora però abbiamo bisogno di liberare Castel Volturno dalle prostitute, dagli spacciatori, dai delinquenti di ogni razza e di ogni colore ed anche dai clendestini che rappresentano il 50% della popolazione e che ostacolano lo sviluppo economico e sociale della nostra comunità, anche perchè la legge è legge e non può essere applicata a seconda la convenienza economica. Tra questi clandestini, oltre ad esserci delinquenti incalliti, vi è manodopera per la criminalità organizzata e manodopera a nero sfruttata sicuramente da qualcuno, ma stranamente, pur essendo diverse migliaia ed anche di colore, nessuno vede.
Questo è quello che la sinistra e qualche prelato dicono essere una risorsa: non pagano tasse, non pagano servizi sanitari, non pagano polizza auto, non pagano tassa auto, non pagano tassa rifiuti, non pagano contributi inps, non pagano multe, non pagano i biglietti di trasporto sugli automezzi pubblici: tutto ciò al servizio della criminalità e degli sfruttatori, per loro sì che sono una risorsa ed anche per qualche associazione di “benefattori” finanziata da Enti ed Istituzioni”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico