Caserta

Internazionali femminili “Città di Caserta” dal 9 maggio

Massimo D'Onofrio, presidente Tennis Club CasertaCASERTA. Sabato 9 maggio, con le qualificazioni, prende il via l’edizione numero 23 degli Internazionali femminili di tennis “Città di Caserta”, inseriti nel circuito Itf e che si svolgono nell’anno dello storico Cinquantenario del Tennis Club Caserta (1959-2009).

L’entry-list di ingresso per il tabellone principale si presenta di qualità, decisamente prestigiosa per una gara della categoria tornei Itf da diecimila dollari di montepremi; la lista di partecipanti è ricca di nomi che potranno offrire uno spettacolo tennistico all’altezza della tradizione del torneo di Caserta, che anche quest’anno distribuisce punti validi per la classifica mondiale Wta di singolare e di doppio.

Alla presentazione della manifestazione, sono intervenuti con il presidente del circolo Tennis Caserta ing. Massimo D’Onofrio, l’assessore allo sport di Caserta Ferdinando Piscitelli, il presidente della Camera di Commercio Mario Farina, il presidente provinciale del Coni Michele De Simone, il presidente regionale della Federtennis Michele Raccuglia, che sono intervenuti unitamente al direttore organizzativo della manifestazione Massimo Rossi ed al direttore del torneo Giuseppe Mancini.

 Dal 9 al 16 maggio si gioca per conquistare quel titolo vinto l’anno scorso da Jelena Dokic, la grandissima campionessa serba, in passato numero 4 del mondo e semifinalista a Wimbledon che, nel 2008, ha incantato gli appassionati presenti al circolo di via Lavinio. L’albo d’oro delle ultime stagioni ha proposto comunque nomi di giocatrici che si sono poi affermate nel tennis internazionale che conta: una su tutti, l’azzurra Tathiana Garbin, nel 2001, salita poi al n. 23 del mondo. La tradizione del torneo nasce da lontano, negli anni ’80 e ’90, con altre grandi campionesse che hanno alzato il trofeo: da Sandra Cecchini, a Emanuela Zardo, a Rachel McQuillan a Larissa Savchenko. Nomi che testimoniano l’importanza degli Internazionali di Caserta, considerati uno degli appuntamenti europei più classici nel calendario dell’International Tennis Federation (ITF). Anche quest’anno il calendario dell’appuntamento classico di Terra di Lavoro riveste un ruolo strategico, dopo il torneo di Roma e prima del Roland Garros di Parigi, prima prova del Grande Slam 2009; le giocatrici tra il 200° e il 400° posto sono alla ricerca della migliore condizione e dei risultati per lanciarsi in gara nelle qualificazioni del prestigioso torneo francese: l’Itf di Caserta rappresenta una gara perfetta in quest’ottica.

 Come sempre, l’entry list del torneo, aggiornata a ieri, presenta una grande varietà di tenniste che provengono da tantissime nazioni. Le italiane saranno protagoniste nel numero e, si spera, anche nei risultati. In testa alla lista, però, c’è l’olandese Merlot Meddens, ventenne in rampa di lancio nel grande tennis; alle sue spalle le due migliori azzurre, Evelyn Mayr e Elisa Balsamo, da semp re protagonista nei tornei internazionali in terra campana, La quarta favorita è la lussemburghese Claudine Schaul, da tempo nel giro della sua nazionale di Coppa Davis. Le francesi Thorpe e Pichet, la russa Shamayko e la serba Kozic chiudono il campo delle prime favorite, insieme con le altre italiane, Besser, Gatto-Monticone e Virgili. Potrebbero rientrare in tabellone anche le under 20 azzurrine più interessanti del momento, che sono le prime della lista delle qualificazioni. SI tratta delle non ancora diciannovenni Grymalska e Vadeanu, italianissime nonostante i cognomi da Europa dell’Est, la diciottenne Di Giuseppe e la ventenne Zanchetta. Da questo poker azzurro ci si aspetta qualche sorpresa importante, in prospettiva futura.

Nella foto in copertina Massimo D’Onofrio (presidente TC Caserta). Nelle altre foto, al tavolo da sinistra: Ferdinando Piscitelli (assessore allo sport Caserta) Mario Farina (presidente Camera di Commercio Caserta), D’Onofrio, Michele De Simone (presidente Coni Caserta), Massimo Rossi (responsabile organizzativo torneo), Michele Raccuglia (presidente C.R. Fit)

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico