Caserta

Il Vescovo riceve un delegazione dei Maestri del Lavoro

Nogaro con i Maestri del LavoroCASERTA.Il Vescovo Raffaele Nogaro riceve una delegazione dei Maestri del Lavoro impegnata nel progetto di formazione destinato agli studenti della scuola secondaria di primo e secondo grado.

Lo scopo è quello di portare tra i giovani l’esperienza di anni lavorativi maturata in diversi settori della produzione. Erano presenti il decano Errico Russi, Carlo Paschetta, Carlo Iacone, Vincenzo Rasile, Alfonso Batelli ed il neo insignito Mario Sapio. Il gruppo era accompagnato da don Franco Galeone dell’ordine dei salesiani che, quale esterno, collabora all’attività dei maestri.

Il motivo dell’incontro, voluto da Mauro Nemesio Rossi, componente dell’apposita commissione nazionale, è stato quello di ringraziare padre vescovo per il grande impegno profuso a difesa del posto di lavoro e delle lotte sindacali a cui ha partecipato fin dal primo giorno di insediamento nella diocesi di Caserta. Una missione, quella di Raffaele Nogaro, che si concluderà con il prossimo il cambio al vertice della diocesi. Durante l’incontro sono stati illustrati le attività svolte dagli insigniti nelle varie scuole della Provincia di Caserta durate tutto l’anno scolastico e che hanno visto la partecipazione di un decina di istituti e di circa mille ragazzi.

Prossimi appuntamenti quelli del 18 maggio ore 9,30 all’Itc Terra di Lavoro di Via Ceccano sulla legalità con una conversazione del procuratore capo del tribunale di Santa Maria Capua Vetere Corrado Lembo e quello del 25 maggio ore 10 all’istituto Stefanelli di Mondragone con la presenza del questore di Caserta Guido Nicolò Longo.

Sono stati affrontati temi che riguardano l’avviamento al lavoro, la sicurezza e legalità, argomenti chiaramente espressi nell’ultima legge istitutiva della pregiata onorificenza 143/92 e che rappresenta non solo un riconoscimento, ma anche un obbligo morale che il presidente della Repubblica affida a chi è stato consegnato il brevetto di maestro.

Durante il cordiale colloquio è stato esaminato il periodo della industrializzazione di Terra di Lavoro ed il suo decadimento dovuto anche, secondo padre vescovo, ad una mancata formazione dei giovani nel mondo della produzione visto che la società non è più in grado di fornire alle aziende personale adeguato.

Alla fine dell’incontro il mdl Errico Russi ha consegnato una targa raffigurante il duomo di Casertavecchia prima sede vescovile. I maestri del lavoro hanno invitato poi padre vescovo Raffaele Nogaro, che rimarrà a Caserta anche quando sarà in pensione, a partecipare alle loro iniziative future che verranno messe in atto.Da parte sua il vescovo ha aderito alla proposta nei limiti dell’ordinamento ecclesiale.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico