Caserta

Il procuratore Lembo al Caffè Letterario dell’Itc ‘Terra di Lavoro’

Corrado Lembo CASERTA. Il procuratore capo del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere Corrado Lembo al “Caffè letterario” dell’Istituto Tecnico Commerciale Terra di Lavoro.

La legalità va esaminata in tutti i suoi aspetti e quanto migliore è la conoscenza della legge e del diritto, tanto la collettività avrà benefici per il vivere civile. E’ con questo spirito che si svolgerà lunedì mattina presso l’Itc Terra di Lavoro in via Ceccano, alle ore 9.30, l’incontro dal tema “Lex ed Ius in una libra di carne” organizzato dalla Federazione Nazionale Maestri del Lavoro d’Italia nell’ambito della progetto scuola-lavoro.

L’iniziativa a cui parteciperà anche un gruppo di alunni ed insegnati dell’Itc Stefanelli di Mondragone è stata resa possibile grazie alla determinate collaborazione del dirigente Carmine Aurilio della scuola casertana e dalla professoressa Maria Rosaria Manganiello. Ha assicurato la sua presenza il questore Guido Nicolò Longo.

Si partirà con l’introduzione della realtà del territorio casertano che da secoli se la deve vedere con una criminalità organizzata che spadroneggia sul territorio e che solo in particolari periodi storici lo stato è intervenuto con efficacia. L’anno 1927 è l’inizio, con l’abolizione della provincia di Caserta quando il governo dell’epoca volle insieme alla rivoluzione amministrativa smantellare la camorra dei “Mazzoni” si finisce ai giorni nostri con la guerra alle cosche in corso e dove lo stato Repubblicano si è riappropriato della zona con risultati soddisfacenti.

Sarà il maestro del lavoro Mauro Nemesio Rossi nella sua introduzione a raccontare gli avvenimenti del 1927, mentre il procuratore Lembo parlerà della dualità tra la legge e diritto partendo dal drammaturgo poeta William Shakespeare con il suo “Mercante di Venezia” per soffermarsi sulla difficile situazione legale di Terra di Lavoro.

“Devo dire che, in quest’ultimi tempi, grazie all’impegno delle Procure della Repubblica di Napoli e di Santa Maria Capua Vetere, qualche risultato lo abbiamo raggiunto in questa terra – ha affermato Lembo in un recente incontro – sono state sgominate intere organizzazioni criminali. Sono stati assicurati alla giustizia moltissimi latitanti: cosa importantissima nella lotta alla criminalità organizzata. Sono stati congelati e neutralizzati importanti interessi economico-finanziari delle organizzazioni criminali che operano in quest’area, ma non soltanto in quest’area. Si è finalmente compreso che la criminalità organizzata di tipo camorristico – come quella di tipo ‘ndranghetista e quella che fa riferimento a Cosa Nostra ed altre organizzazioni criminali – ormai non ha più una impronta localistica, ma ha una caratterizzazione transnazionale, nel senso che i suoi interessi travalicano i confini della provincia, della regione, dello stato e si proiettano in tutte le parti del globo terraqueo”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico