Caserta

Grande concerto di artisti casertani per la Festa dell’Europa

Marcello ColasurdoCASERTA. Una grande festa di suoni, ritmi e canzoni tutta “casertana” si prevede per domenica 10 maggio in occasione della conclusione della Festa dell’Europa 2009.

Dalle 18, 30 alle 24,00 sul grosso palco che sarà allestito in Corso Trieste (lato Monumento) si terrà il “Grande Concerto di Artisti Casertani” promosso dall’Associazione CasertaMusica e dal Comune di Caserta sotto la direzione artistica di Angelo Agnisola.

Una lunga manifestazione che vedrà alternarsi storici musicisti casertani a giovani e promettenti band, e che culminerà con l’intervento di Marcello Colasurdo e con lo spettacolo di canti, suoni e balli di Terra di Lavoro dell’Orchestra Popolare Casertana. Si partirà alle 18.30 con gli A’Cumba, talentuosa e promettente band che proporrà il suo personale tributo a Fabrizio De Andrè. A seguire i Naijvira, proposti dalla Do Not Disturb Agency, che per l’occasione presenteranno una particolare performance elettro-acustica del loro progetto originale. Sarà poi la volta di Wince Gnesutta con la sua storica blues band. Wince sarà per l’occasione testimonial del Baia Domizia Blues cui parteciperà nella prossima edizione, e durante la performance offrirà gadget del rinomato festival.

Momento clou della serata intorno alle 21 con l’intervento di Marcello Colasurdo che aprirà con le sue fronne e tammurriate l’atteso spettacolo dell’Orchestra Popolare Casertana. L’orchestra ideata e diretta da Emilio Di Donato, e prodotta da CasertaMusica, nasce con l’obiettivo di rappresentare in Italia e all’estero la cultura musicale popolare della Campania e in particolar modo di Terra di Lavoro.

 L’orchestra è formata da 30 musicisti e propone uno spettacolo molto suggestivo basato sulla riscoperta e sulla proposta dei brani della tradizione popolare casertana, opportunamente riarrangiati per orchestra. Essa mira, inoltre, a promuovere nelle nuove generazioni la conoscenza e l’amore per le forme espressive tipiche della nostra terra. Il progetto ha una molteplice valenza sia simbolica che culturale e spettacolare, è fortemente radicato al territorio di cui rappresenta uno dei lati più belli e creativi. Reduce dal megaconcerto in Piazza Plebiscito per la Giornata della Memoria e dell’Impegno organizzata da Libera, l’O.P.C già nel suo primo anno di vita ha ricevuto grossi consensi dalla critica specializzata e ha catalizzato l’attenzione di appassionati e addetti ai lavori, “lasciando” in giro per l’Italia una “cartolina” bella, gioiosa e vitale della nostra terra. Dopo il concerto dell’O.P.C. spazio alle sonorità più fresche e giovanili con l’esibizione di Massimiliano Gaudio che calcherà il palco accompagnato unicamente dalla sua chitarra nel suo “Guitar Solo” e infine i Via Vico Sound, giovane band casertana di grande talento che chiuderà la kermesse con sonorità dance molto curate e ricche di contaminazioni.

A margine della manifestazione sono previsti anche altri momenti di animazione, musica e promozione culturale in collaborazione con Atellana Festival, Jò Vescovi, Baia Domizia Blues, Do Not Disturb Agency.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico