Caserta

Finanziamenti a filiera tabacco, Cerreto plaude il ministro Zaia

Marco CerretoCASERTA. Marco Cerreto, componente della Consulta nazionale agricoltura di An, esprime viva soddisfazione per il documento presentato dal Ministero delle Politiche agricole circa le modifiche apportate al regolamento comunitario numero 73|2009, …

… recante norme sullo sviluppo della competitività agricola delle imprese, l’innovazione delle filiere. Tra le modifiche apportate vi sono quelle dei massimali economici destinate ai paesi membri della comunità circa alcune produzioni tipiche, tra cui il tabacco, che come si sa dal 2010 perderà la premialità della parte accoppiata alla produzione.

Il Ministero, come richiesto dalla filiera a gran voce stante la fase regressiva dell’agricoltura in generale e del tabacco in particolare, prevede l’utilizzo sulle produzioni accoppiate di circa 150 milioni di euro l’anno da destinare a varie produzioni, tra cui l’olio, la carne, lo zucchero,il latte di qualità e appunto il tabacco, al quale sono destinati 25 milioni di euro l’anno.

A tal proposito, Cerreto dichiara: “Il Ministro Zaia ed il sottosegretario Buonfiglio hanno dimostrato, come da loro promesso, una sensibilità circa l’applicazione dell’articolo 68, rimodulando sul tabacco il massimo di risorse che si potevano allocare, si tratta sino al 2013 di più di 100 milioni di euro, da spalmare sulle produzioni di qualità, quindi senz’altro Caserta e la sua provincia rientrerà in tale precondizione. Speriamo che il testo non subirà ulteriori modifiche perchè la norma impone una rinegoziazione presso la conferenza Stato-Regioni, sarebbe una vera e propria boccata d’ossigeno per i nostri coltivatori. Confidiamo adesso nelle regioni non solo per l’appoggio a tale testo base, ma anche nella prospettiva che le stesse competenti per le misure Psr potranno a loro volta inserire modifiche ad hoc per le aziende titolari di quote di produzione, in modo tale da aggiungere ulteriori aiuti diretti alla produzione e sostenere quindi, oltre alla produzione, anche la piena occupazione”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico