Torre del Greco

Torre del Greco, agguato di camorra: un morto e un ferito

 NAPOLI. I killer della camorra tornano a colpire a Torre del Greco. Nel tardo pomeriggio di domenica è stato ucciso Gaetano Di Gioia, 54 anni, ritenuto affiliato al clan Falanga. L’agguato è stato compiuto in via Colamarino.

La vittima era a bordo di un’auto assieme al figlio Isidoro, di 25 anni, uscito di recente dal carcere grazie all’indulto. All’improvviso sono entrati in azione i sicari a bordo di uno scooter, che hanno affiancato la vettura ed esploso diversi colpi d’arma da fuoco contro i due. Il padre è morto prima dell’arrivo dei soccorsi, mentre Il figlio, rimasto gravemente ferito, è stato trasportato all’ospedale di Torre del Greco, dove è ricoverato in prognosi riservata. Delle indagini si occupano gli agenti del locale commissariato di polizia.

Di Gioia, detto “’O Tappo”, era il cognato del boss Giuseppe Falanga, capo dell’omonimo clan. Arrestato a Calvizzano nel 1999 nell’ambito di un’operazione contro il traffico di droga, l’anno successivo fu condannato a 14 anni di reclusione ma era tornato in libertà due anni fa, sotto sorveglianza speciale, regime a cui è sottoposto anche il figlio, arrestato in passato per reati riguardanti armi e droga.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico