Napoli Prov.

Marano, sequestrato impianto di calcestruzzo del clan Polverino

 NAPOLI. I carabinieri del comando provinciale di Napoli hanno sequestrato a Marano, in provincia di Napoli, una società che gestisce un impianto di produzione di calcestruzzo riconducibile al clan camorristico dei Polverino.

La ditta, già confiscata al clan ma che aveva ripreso l’attività cambiando i formali intestatari, imponeva la fornitura di calcestruzzo, tra l’altro risultato di pessima qualità, a tutte le imprese edili operanti nell’area. Le indagini sono partite dal ferimento di un imprenditore edile, “punito” perché non si era rifornito presso tale impianto. Sequestrate, inoltre, tutte le quote societarie dell’azienda ed i mezzi di produzione e distribuzione nonché conti correnti per un valore complessivo di 2,5 milioni di euro.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico