Caiazzo - Castel Morrone - Piana di Monte Verna - Castel Campagnano - Ruviano

Fondazione Casa dello Studente, borse di studio a 20 allievi

 CAIAZZO. E’ stata una festa del merito per rimarcare come il grande impegno culturale profuso dai ragazzi nello studio deve essere giustamente riconosciuto e celebrato.

La Fondazione Casa dello Studente, presieduta dal vescovo uscente Pietro Farina, in collaborazione con l’amministrazione comunale di Caiazzo guidata dal sindaco Stefano Giaquinto, ha premiato con borse di studio e tanto di attestato venti alunni delle scuole elementari e medie di Caiazzo, mercoledì pomeriggio (21 maggio) nella magica e torrida atmosfera del salone della scuola media “Il Caiatino”.

Da buon maestro di cerimonia ha preso subito la parola il preside della Media Vincenzo De Trucco il quale ha ringraziato per la partecipazione i numerosi genitori, i dirigenti, gli studenti, i colleghi e le personalità. “L’amministrazione ci è stata vicina garantendo ai ragazzi il trasporto gratis in molte trasferte” ha rimarcato Bergamin che ha anche lanciato un’idea, cioè quella “di avvicinare a questi concorsi anche discipline come la poesia e la pittura”.

E’ stato poi il turno del vescovo Farina che ha ricordato il 1962 quanto fece il suo ingresso in seminario a Roma dove tutti e soltanto i compagni stranieri sapevano suonare: “La musica partecipata è importante dai primi anni della vita”. “Il 5 luglio farò il mio ingresso a Caserta – ha continuato il vescovo – ma non dimenticherò l’esperienza nella diocesi Alife-Caiazzo: ha segnato fortemente la mia vita e mi ha dato spunti nuovi, spunti nuovi che devo a voi”.

Ha chiuso gli interventi, prima di passare alle premiazioni, il primo cittadino di Caiazzo in qualità soprattutto di membro di diritto della Fondazione: “Mi auguro che questo appuntamento possa continuare con l’ingresso anche di altre associazioni”. Da parte sua il sindaco ha ringraziato il vescovo dandogli appuntamento ad altre occasioni, si è complimentato con i ragazzi e li ha esortati a fare buon uso delle borse di studio affinché rappresentino “un autentico viatico nell’avvicinarli concretamente a vere e proprie passioni”. Il pomeriggio si è concluso con un saggio strumentale e canoro degli studenti.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico