Aversa

Piano traffico, scontro in An tra Della Valle e Carratù

Della Valle e CarratùAVERSA. Nei giorni scorsi la polemica sul piano commercio che fa registrare un duro scontro tra tre consiglieri di maggioranza (i forzisti Alfonso Oliva e Carlo Amoroso e l’alleanzino Rosario Capasso) e l’assessore, anch’egli in quota An, Alfonso Verde.

Ora l’ennesimo scontro, ancora una volta tutto in casa di Alleanza Nazionale, tra l’assessore Gino Della Valle e il dirigente regionale di Azione Giovani Dino Carratù, con al centro il tormentato piano traffico, la cui attuazione, seppure parziale, ha portato, per il momento, solo caos e proteste da parte di commercianti e residenti. “Sul piano traffico si è fatta troppa propaganda.

Il problema sollevato dal Difensore Civico Nicola Cantone ne evidenzia lo stato comatoso che peggiora di giorno in giorno. Bisogna, però,entrare nel merito, afferma Carratù che sottolinea come, a suo avviso, si stia “innanzitutto parlando di un Piano ormai “scaduto”, che non è stato ancora attuato in toto e per la parte in cui lo è stato non ha apportato le migliorie sperate”.

Per l’esponente dell’ex An (ma ad Aversa i partiti di Fini e Berlusconi sono ancora ben nettamente divisi, anche in consiglio comunale, dove vi sono gruppi distinti) per le modifiche e la varianti al piano stesso “non si procede in via arbitraria o a seconda dell’umore del politico o del tecnico di area” e richiama l’attenzione sulla “istituzione di un “ufficio traffico” in grado di predisporre, questo si, le modifiche e redigere i “piani particolareggiati”. Questi due elementi essenziali darebbero la dovuta forma e sostanza all’intero impianto”.

Doverosa la replica dell’assessore, nonché compagno di partito di Carratù, Gino della Valle, che afferma: “Il piano traffico è in vigore fino all’approvazione di uno nuovo. Il codice della strada prevede un aggiornamento ogni due anni. Moltissimi comuni lo hanno da 10/15 anni, a noi è scaduto solo da 35 giorni. A me fa piacere che Carratù sia così attento; lo posso, comunque, rassicurare considerato che abbiamo anche un apposito capitolo in bilancio. Però, la volontà dell’amministrazione, anche su indicazione del comandante della polizia municipaleGuarino, è quella di aggiornare il piano senza cambiamenti di sorta tenuto conto che non vi sono state significative modifiche nel settore e che l’apertura delle due stazioni della metropolitana era già stata prevista nello strumento di pianificazione”.

Sul piano più prettamente politico, Della Valle sottolinea come “certi amici di partito farebbero bene ad essere vigili sempre e non a macchia di leopardo. Personalmente, questo tipo di critiche a vuoto non mi toccano”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico