Aversa

Lega Pro, Spezzaferri propone anticipo inizio gare

Giovanni SpezzaferriAVERSA. Si è svolta a Firenze, nella giornata di martedì 26 maggio, la riunione della Consulta dei Presidenti della Lega Pro.

Presente all’incontro anche il massimo dirigente dell’Aversa Normanna Giovanni Spezzaferri, che ha proposto, per la prossima stagione, l’anticipo dell’inizio delle partite alle ore 11 o 12 di domenica. La richiesta è stata accolta favorevolmente, in primis da Maurizio Radici, coordinatore della Consulta in rappresentanza del presidente Macalli, e verrà messa allo studio dalla Lega Pro ed in seguito portata in Federazione.

“Ho avanzato questa richiesta – afferma Spezzaferri – in quanto la maggior parte dei tifosi segue le partite delle squadre di serie A su Sky e Premium, con nessun contributo alla Lega Pro da parte loro ed incassi diminuiti per la minore affluenza di pubblico allo stadio. Così facendo i tifosi potranno seguire le gesta della squadra della propria città e poi tornare a casa a vedere le partite in televisione. Invito i colleghi presidenti della Lega Pro ad inviarmi fax o mail in cui si dicono d’accordo o meno alla mia proposta, in modo da sollecitare chi di competenza a prendere una decisione in merito”.

Insieme a Spezzaferri hanno partecipato alla riunione i presidenti: Trapani (Paganese), Fogliazza (Cremonese), Sottovia (Padova), Tuccio (Gela), Mazza (Carpendolo) e Omodeo (Valenzana). Fra i punti esaminati dai dirigenti l’accordo con l’A.I.C. sul tesseramento dei giovani calciatori per la stagione sportiva 2009/10: otto under 23 per le società di I Divisione, dieci under 23 per le società di Seconda Divisione.

All’ordine del giorno anche l’ipotesi di calendario dell’attività agonistica per la prossima stagione. Inizio dei campionati il 23 agosto e della Coppa Italia al 9 agosto, per evitare la concomitanza con il Campionato del Mondo 2010 in Sud Africa. Inoltre si è discusso in merito alla direttiva dell’Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive del 7 aprile scorso sugli impianti sportivi (sicurezza strutturale, videosorveglianza, steward, biglietti ecc.) e sull’istituzione della Tessera del Tifoso.

Per l’anno prossimo, infine, verrà probabilmente tolta la fideiussione di 207.000 euro per l’iscrizione ai campionati. Ci sarà solo un versamento di circa 70.000 euro alla cooperativa fidi.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico