Aversa

Ex Macello gratuito per Pdl, SL: “Arroganza senza limiti”

Ex MacelloAVERSA. “Le regole, ad Aversa così come nell’Italia del giullare superuomo Berlusconi, sono solo formalità da aggirare con le conoscenze giuste, cose da cittadini normali, che, schierandosi dalla parte giusta, ci si può tranquillamente permettere di ignorare”.

A scatenare la reazione del coordinamento di “Sinistra e Libertà” di Aversa è ancora una volta la struttura dell’ex macello. E’ di appena qualche settimana fa, infatti, la contestatissima delibera con la quale la giunta dava il via alla tariffazione per l’uso delle sale dell’ex Macello, “costretti – affermò il sindaco in quel frangente – dalla finanziaria 2008”.

Sinistra e libertà, in un acceso botta e risposta con il Sindaco, chiese che venissero esentate dal pagamento “almeno le associazioni che facevano riferimento al volontariato in genere, quelle ambientaliste o quelle impegnate nella lotta alla camorra per la legalità. Non fu data risposta. E ora spunta fuori una delibera che autorizza all’uso gratuito.

“La delibera di Giunta Municipale n. 208 del 30 aprile 2009, con la quale si riconosce il patrocinio e l’uso gratuito delle sale dell’ex Macello per un evento politico promosso dai giovani del pdl ( partito di maggioranza), è un ridicolo escamotage “all’Italiana” con il quale, con la leggerezza e l’arroganza tipica del centro destra, ci si fa spregio in un sol colpo non solo delle più elementari norme di correttezza istituzionale, che vorrebbero che un’Amministrazione Pubblica non sponsorizzi manifestazioni di una parte politica, di maggioranza o di opposizione che sia, ma soprattutto degli atti e delle regole che la stessa Amministrazione si è affrettata ad approvare non più di due settimane fa”.

“Che in Italia – continuano da sinistra e libertà – la legge non sia uguale per tutti, e che parlare di correttezza istituzionale faccia sorridere osservando le quotidiane “sortite” del premier, è cosa risaputa. Ma ad Aversa siamo ormai alle prassi da signorotti medioevali ed ai metodi da “Marchese del Grillo”, per la serie “io sono io e voi non siete un…..cappero!”. “Ci stupisce e ci mortifica, in ogni caso, che a operazioni di tal fatta si prestino persone equilibrate e perbene come l’assessore Vincenzo Lanzetta (tra i principali sostenitori della tariffa d’uso per l’ex Macello), così come il senatore Pasquale Giuliano (tra i relatori della manifestazione “favorita”) che sappiamo sempre attento alla correttezza, alla legalità ed alla trasparenza…..altrui!”.

“Tuttavia – concludono da sinistra e libertà – se queste sono le nuove regole per l’accesso all’ ex Macello, Sinistra e Libertà preannuncia fin d’ora la sua richiesta di tale spazio per fini dichiaratamente politici, previa, naturalmente, apposita delibera di Giunta di patrocinio e concessione in uso gratuito, invitando altresì le associazioni, i partiti ed i movimenti cittadini a regolarsi in tal senso. Visto il precedente, da oggi in poi l’uso delle sale dell’ex Macello sarà gratuito e patrocinato per tutti. Sempre che non ci si inventi altri “escamotage”, s’intende”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico