Aversa

Cosadirci e Wwf chiedono la Consulta per l’Ambiente

Piazza MunicipioAVERSA. Il Co.Sa.Dir.Ci. ed il Wwf chiedono al sindaco di Aversa Domenico Ciaramella di ricostituire e convocare al più presto la Consulta comunale per la difesa dell’Ambiente.

Si tratta di una commissione consultiva già esistente, che però non viene convocata da troppo tempo. Ne fanno parte i portavoce di alcune Associazioni Cittadine che si occupano di ambiente e di salvaguardia del territorio.

“Già da diversi mesi stiamo chiedendo – dichiarano i dirigenti del comitato e del Wwf – di poterci riunire in maniera ufficiale, alla presenza del sindaco, dei suoi delegati (gli assessori con le deleghe al settore ambiente e verde urbano) e dei consiglieri comunali che fanno parte delle commissioni consiliari che si interessano dell’ambiente. A tutt’oggi – continuano gli esponenti delle due associazioni – non abbiamo avuto nessuna convocazione, sebbene ci fossero state svariate promesse da parte del sindaco e dei due assessori al ramo ‘ambiente ed ecologia’ e ‘verde urbano’ per una prossima convocazione. I temi ambientali da trattare in Consulta dell’ambiente sono davvero tanti e preoccupanti, per i quali, al momento, si adombrano solo promesse di soluzione proiettate in un prossimo futuro. Alla Consulta per l’ambiente possono partecipare tutte le Associazioni regolarmente iscritte all’Albo Comunale, ed aventi nel loro statuto l’obiettivo o gli obiettivi di salvaguardare l’ambiente, di occuparsi di ecologia e di proteggere il territorio e la natura. E’ uno strumento di alta partecipazione democratica e costruttiva per l’intera città. La mentalità discriminatoria ed un comportamento autoreferenziale di chi fa politica ad Aversa non ha dato sinora alcun frutto”.

Anche per questo il Cosadirci ed il Wwf dichiarano di “non voler più accettare un confronto che si esaurisca in posizioni distanti o peggio contrapposte. I problemi della città sono tanti, le Amministrazioni non riescono a risolverne nessuno e le nostre Associazioni, quotidianamente sollecitate dai cittadini inferociti per la città sporca ed invivibile, chiedono un incontro chiarificatore con l’Amministrazione ed i Consiglieri Comunali. La gente è stufa e non si rivolge neanche più a chi ha eletto. E questo è un segnale che non può essere trascurato”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico