Aversa

Basket, svanisce l’ultima speranza dei Roosters Aversa

Roosters AversaAVERSA. Consapevoli di giocarsi in maniera diretta l’ultima chance per accedere ai play-off, sabato 2 maggio i Roosters Aversa affrontano l’Aics Caserta, che con una vittoria sui diretti concorrenti e con la speranza di un risultato positivo del Basket Caiazzo potrebbe scavalcare gli aversani in classifica.

La partita tanto attesa inizia bene per i reds aversani, che nel difficile campo dell’Itg Leonardo di Caserta impongono il loro gioco, tanto da guidare la partita fino alla metà dell’ultimo periodo, quando, dopo aver perso ben 4 giocatori per 5 falli, i reds subiscono inaspettatamente la rimonta dei casertani che chiudono il match con un vantaggio di sei lunghezze. Forte rammarico in casa aversana. Le speranze di conquista dei play-off risultano definitivamente perse. L’ultima chance per gli aversani poteva risultare la sconfitta del Sant’Agnese contro il Kioko Basket nella partita del martedì successivo, ma la squadra di benevento riesce ad imporsi sui casertani e porta a casa il quarto posto. Purtroppo neanche la fortuna quest’anno è riuscita a dare una mano a questo gruppo di ragazzi, che nonostante tutto, ha creduto fino in fondo di poter confermare il quarto posto in classifica, sorprendendo tutte le altre compagini di questo campionato, che otto mesi fa certamente non avevano considerato i reds aversani tra coloro che potessero giocarsi un posto per la D.

“Resta certamente l’amaro in bocca per non aver conquistato i play-off perdendo l’ultima gara decisiva per il passaggio. – dichiara il presidente Giuseppe Puzzi al termine del campionato – Nonostante ciò, possiamo essere solamente soddisfatti dall’esito complessivo di questo campionato. Questi ragazzi hanno sempre e comunque dimostrato di essere un gruppo consapevole delle sue potenzialità e che fino in fondo ha creduto nella conquista di un quarto posto che ad inizio campionato non era certamente l’obiettivo della società. Il mio plauso va soprattutto al coach Luciano Ciccone, che in pochissimo tempo, grazie alla sua esperienza e personalità, è riuscito a creare un gruppo di livello eccellente per la categoria. Questo organico, seppur con qualche rinforzo, ha tutte le caratteristiche per ripetersi il prossimo anno e poter meritatamente conquistare un posto tra le prime quattro del campionato. Vorrei anche ricordare che la nostra giovane società nata solamente due anni fa, oggi si ritrova a partecipare anche a ben tre campionati giovanili maschili e femminili e a disputare nell’ultima fase dell’anno sportivo il concentramento finale under 14 maschile e le finali nazionali Join the Game femminili. Spero che la nostra voglia di crescita e il nostro progetto a lungo termine possa riportare a buoni livelli la pallacanestro aversana che negli anni passati ha dato tante gioie a questa città. Concludo rivolgendo un appello ai vertici della sezione federale competente, quello di cercare di tutelare maggiormente le realtà emergenti come la nostra, purtroppo quest’anno sia in alcune scelte arbitrali, che in alcuni provvedimenti disciplinari, abbiamo rilevato purtroppo palesi disparità di trattamento rispetto a compagini più blasonate, disparità che a conti fatti, hanno di certo reso più tortuoso il nostro percorso. Il mio ringraziamento finale va comunque a tutte le persone che prima e durante questo campionato ci hanno sempre sostenuto e che ci sono state vicino”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico