Sparanise - Pignataro Maggiore - Francolise - Calvi Risorta

Sicurezza in provincia di Caserta, le autorità si riuniscono a Pignataro

da sin. il questore Longo, il prefetto Monaco, il colonnello Burgio e il sindaco MaglioccaPIGNATARO. Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza a Pignataro Maggiore (Caserta). Il Prefetto di Caserta, Ezio Monaco, raccoglie tutti i suggerimenti formulati dall’amministrazione comunale.

Informative antimafie per i proprietari dei terreni interessati a modifiche di tipo urbanistico, informative anche per le ditte interessate a lavori pubblici di valore inferiore a quello attualmente indicato nel protocollo d’intesa per la legalità in tema di appalti pubblici e realizzazione di un sistema di video sorveglianza per tutta l’area industriale di Pignataro Maggiore.

Alla riunione hanno partecipato, oltre al Prefetto, il neo Questore di Caserta, Guido Longo, il Comandante Provinciale dei Carabinieri, colonnello Carmelo Burgio, ed il Comandante Provinciale della Guardia di Finanza, colonnello Antonio Manozzi. Per l’amministrazione comunale di Pignataro Maggiore erano presenti il sindaco Giorgio Magliocca ed i capigruppo consiliari Piergiorgio Mazzuoccolo, Raimondo Cuccaro e Giorgio Valente. Sono intervenuti, inoltre, il comandante dei Vigili Urbani, capitano Alberto Parente, il presidente della Confapi, commendatore Antonio De Biase, il Presidente dell’Asi, Piero Cappello, e il presidente dei giovani industriali di Caserta, Tommaso Aniello.

Durante la riunione è stata discussa anche la questione relativa ai beni confiscati alla malavita organizzata e la necessità di garantire maggiore sicurezza ai cittadini dell’agro caleno ed in particolare ai commercianti della zona.

Al vaglio del Comitato Provinciale anche la possibilità di istituire, così come proposto dal primo cittadino Magliocca, un posto fisso per le forze dell’Ordine presso la struttura sita sulla Casilina denominata “Quattro Porte”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico