Sparanise - Pignataro Maggiore - Francolise - Calvi Risorta

Napolitano nomina i ragazzi del ‘Galilei’ Ambasciatori Siti Reali

 SPARANISE. I ragazzi dell’Istituto Tecnico Commerciale e Turistico Statale “G. Galilei” di Sparanise, martedì a Napoli saranno nominati dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano “Ambasciatori dei Siti Reali”.

Grazie al progetto pilota “Scuole in rete. Insieme per i Siti Reali”, infatti, l’istituto è stato scelto dall’associazione “Siti Reali –Residenze borboniche” proprio per cercare di tutelare l’immagine dei siti borbonici casertani: Carditello e Demanio di Calvi.

Alle ore 11, i ragazzi della 3^AT e 3^BT del Galilei saranno presso la Sala della Loggia del Maschio Angioino, in Piazza Municipio a Napoli per partecipare alla cerimonia di chiusura dell’importante progetto sperimentale, durante la quale saranno nominati “Ambasciatori dei Siti Reali, ricevendo un prestigioso riconoscimento dalla Presidenza della Repubblica Italiana. Alla manifestazione prenderanno parte, oltre all’Assessore regionale alla formazione e Istruzione Corrado Gabriele, gli altri enti coinvolti nel progetto: La Direzione Regionale del M.I.U.R, la direzione Regionale del Ministero per i Beni e le attività culturali, la Provincia di Napoli, le città di Caserta, Ercolano e Portici.

Per l’occasione terrà una propria relazione anche il prof. Paolo Mesolella, docente tutor Scuola polo dell’Itct “Galilei” e referente casertano del Progetto “Insieme per i siti reali” che si avvale del patrocinio della Regione Campania e del Distretto Culturale “Siti Reali”. Interverranno anche il Presidente dell’Associazione “Siti Reali” di Napoli, il Dr Alessandro Manna ed il dott. Corrado Gabriele, Assessore all’Istruzione, formazione e lavoro della Regione Campania.

Con l’istituto sparanisano saranno nominati “Ambasciatori dei Siti Reali” anche l’Istituto Tilgher di Ercolano, il Liceo di Bacoli e l’Istituto “Caselli” di Capodimonte. Tra gli esperti coinvolti nel progetto anche la dottssa Filomena Gliottone, la dott.ssa Elisabetta Fiorito e la responsabile dell’ufficio didattica dell’associazione Susetta Lanzano. Il progetto di valorizzazione dei monumenti borbonici campani, per il Galilei, si pone anche nell’ottica del recupero della povera Cappella Reale del Demanio di Calvi.Lo stessoprogetto, infatti, ha studiato anche questo sfortunato monumento borbonico, voluto da Carlo di Borbone e Ferdinando IV, e realizzato su progetto degli architetti Collecini e Patturelli, ma poco conosciuto, dimenticato ed in avanzato stato di degrado. Il progetto ha prodotto anche la pubblicazione di un interessante libro con testimonianze inedite, soprattutto dal punto di vista del recupero e della riqualificazione ambientale.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico