San Nicola la Strada - San Marco Evangelista

Terremoto, nessun danno a San Nicola: Protezione Civile subito in strada

 SAN NICOLA LA STRADA. Nessun danno a persone o cose a San Nicola La Strada in seguito al terremoto in Abruzzo: è l’esito delle verifiche effettuate dal Nucleo comunale della protezione civile coordinata da Ciro De Maio.

Il sisma, di magnitudo 6.2, pari ad oltre l’ottavo grado della Scala Percalli, ha interessato, seppur in forma lieve, la città ed è stato avvertito soprattutto nelle abitazioni ai piani alti, e in molti altri comuni nella parte settentrionale della regione.

Decine le telefonate giunte stamani a Radio Caserta Nuova (100 Mhz) che, nel piano comunale di Protezione civile è abilitata a dare notizie in diretta alle migliaia di cittadini sannicolesi. In diretta radiofonica è intervenuto il sindaco Angelo Pascariello e Ciro De Maio che hanno rassicurato i cittadini che a San Nicola non si sono registrati danni.

Numerose comunque, le telefonate all’emittente di Enzo Di Nuzzo con richieste varie, ma dai controlli non è emerso alcun problema particolare. In particolare già alle ore 3,47 (in pratica subito dopo il sisma) un nucleo di volontari, con a capo Ciro De Maio (nella fattispecie si tratta di: Francesco De Cristofaro, Alberto D’Ambrosio, Franco Ciaramella e Claudio De Maio), sono saltati sull’auto della Protezione civile e sono andati in giro per la città a verificare palazzi vetusti del centro e della periferia, a verificare che non ci fosse stata caduta di calcinacci. Poco prima dell’apertura degli istituti scolastici presenti sul territorio cittadino, Olimpia Martorano, anch’essa attivissima volontaria della Protezione civile, ha fatto il giro delle scuole e, insieme ai dirigenti scolastici, ha verificato che non ci fossero danni.

Il comune di San Nicola la Strada è uno delle pochissime città casertane ad aver approvato il Piano Comunale di Protezione Civile che, ora sarà portato a conoscenza di tutti, affinché ciascuno sappia come, dove e quando agire in caso di calamità.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico