San Felice a Cancello - Santa Maria a Vico - Arienzo - Cervino

Angela Valentino candidato sindaco per “Un’altra storia”

ValentinoCERVINO. Il gruppo “Un’altra storia per Cervino, Messercola e Forchia” presso la sede del comitato elettorale in via Principe Umberto 78 ha ufficialmente presentato sabato 4 aprile alla stampa ed alla cittadinanza il suo candidato sindaco ed il simbolo della lista in vista delle elezioni comunali del 6-7 giugno.

Il candidato sindaco è Angela Valentino, 45enne geometra. E stata proprio lei la prima a parlare. “Voglio ringraziare pubblicamente tutti quelli che mi hanno voluto qui. Ho passato in questo paese la mia giovinezza, prima di allontanarmi per motivi privati. Ma quando ci sono tornata ho trovato un’aria diversa, meno gioiosa, da quella che si respirava allora. Oggi ci ripresentiamo alla cittadinanza perché si possa ritornare a respirarla”.
In rappresentanza dei giovani del movimento ha parlato Gerardo Piscitelli. “Sono qui per testimoniare, contrariamente a quanto viene da qualche parte detto, la vicinanza di tanti giovani a questo progetto. Uno dei fulcri di questo progetto sono proprio le politiche per i giovani, specie quelle economiche. Anche perché un giorno toccherà a noi portare avanti questo paese. Le passate amministrazioni non si sono mai preoccupate di questa categoria: o non interessavano o venivano usate come semplice slogan”.
Successivamente la parola è passata a Gesuele Di Nuzzo. “Sono l’ultimo arrivato in questo gruppo, il primo ad avermi coinvolto politicamente nella mia vita. Questo progetto va oltre l’ambizione di amministrare il comune, ha l’ambizione rivoluzionaria politicamente di far ritornare i cittadini al centro della vita pubblica di un paese in cui per troppo tempo c’è stato uno scollamento tra le istituzioni e la popolazione. Il nostro programma viene dalle istanze della cittadinanza: sarà la gente a dirci di cosa dovremo occuparci. Il nostro candidato sindaco è stata l’unica che non ha fatto dei suoi principi delle semplici dichiarazioni ma fatti. E se l’intento è un cambiamento reale la candidatura di una donna è un simbolo, ma non solo. Non è semplice strategia politica: la novità non vogliamo solo farla vedere. Ma è una scelta che parte dalla condivisione di un progetto. Il nostro impegno sarà fare una campagna elettorale diversa da quella a cui la brava gente di Cervino, Messercola e Forchia è abituata: non faremo guerre, non faremo proclami contro qualcuno o qualcosa ma solo per un territorio che ha tanto sofferto. Sono orgoglioso della scelta del nostro candidato.
In chiusura il consigliere comunale uscente Antimo Rivetti. “A Cervino c’è bisogno di una ‘rivoluzione’ che permetta ai cittadini di riappropriarsi del territorio. Le sorti del comune non possono passare sempre per i soliti noti. Il cittadino deve scegliere con la propria testa perché ne ha le capacità. In cinque mesi abbiamo partecipato a tutti i tavoli politici che sono stati convocati ma non si parlava mai di progetti e/o programmi. Adesso non c’è più tempo anche perché, se non si è fatto nulla per cinque mesi, non capiamo perche dovremmo aspettarne un altro. Stiamo andando avanti ma non siamo chiusi a nuove adesioni. Chi vuole salire a bordo del nostro autobus è ben accetto ma sappia che non l’autista l’abbiamo. Poi decideranno gli elettori quale sindaco vorranno”.
Successivamente alla conferenza stampa c’è stato il preannunciato dibattito pubblico con un gran numero di elettori, cui è stato nei dettagli illustrato il programma (ancora suscettibile di integrazioni da parte della cittadinanza) che sarà messo in atto una volta vinte le elezioni. Programma che gli elettori stavano già cominciando a conoscere in questi giorni grazie agli opuscoli distribuiti in tutte le case del comune di Cervino.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico