Orta di Atella

Tar Campania: nuova sospensiva a favore dell’Eurocompost

EurocompostORTA DI
ATELLA.

Il Tar Campania accoglie di nuovo l’istanza di sospensiva a favore della
Eurocompost “fino al completamento del recupero dei materiali già presenti
nello stabilimento”.

Al perito nominato dal tribunale sono stati concessi altri
30 giorni, al fine di espletare tutte le operazioni peritali. Riguardo all’Asl,
invece, il suo compito di vigilare sul processo produttivo viene prorogato per
altri 20 giorni. Tale decisione si rende necessaria, secondo il Tar, anche a
causa “dell’inerzia della Pubblica
Amministrazione in ordine alla vicenda in questione”
, oltre che per
permettere al perito di completare il proprio operato.

A questo punto i
cittadini e il comitato Ortanuova si chiedono a chi si riferisce il Tar quando
parla di “Pubblica Amministrazione”? Al Comune? Alla Provincia o alla Regione?
Come si fa a parlare di inerzia se è proprio contro questi Enti che si è fatta
opposizione? Infatti, l’azienda ha chiesto l’intervento del Tar proprio contro
il Comune di Orta di Atella, la Provincia di Caserta, la Regione Campania, l’Asl
Caserta 2, il Ministero della Difesa e Comando Generale dei Carabinieri e l’Arpa
Campania.

Non resta che attendere il 2 luglio, data in cui se ne discuterà il
merito. Nel frattempo, la cittadinanza avrà di che lamentarsi, soprattutto in
vista dell’innalzamento delle temperature e dell’avvento della bella stagione.
Una cosa è certa: l’inerzia non potrà essere attribuita anche alla popolazione,
rimasta troppo scottata dall’esperienza della scorsa estate. Si prevedono,
quindi, numerose proteste.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico