Mondragone - Carinola - Falciano del Massico

Nuovi traguardi per l’Ambiente a Mondragone

Mario FuscoMONDRAGONE. Diversi risultati sono stati conseguiti in questi giorni per l’Assessorato all’Ambiente guidato da Mario Fusco.

In primis sono arrivati i risultati da parte dell’Arpac in merito all’inquinamento da elettrosmog. Come comunicato alla stampa nei mesi scorsi, sono state posizionate tre centraline di rilevamento in Viale Margherita, Corso Umberto Ie via Ariosto. Il risultato è quanto mai incoraggiante. Rispetto ad un valore limite di 6 V/m per le frequenze comprese tra 0,1 MHz e 300GHz, si è riscontrato un valore oscillante tra 0,5 e 1 V/m, ovvero ben al di sotto dei limiti fissati per legge.
“Sono lieto di questa ottimo risultato” commenta l’assessore Mario Fusco “abbiamo un risultato scientifico che ci rassicura sull’emissione dei campi elettromagnetici e che rassicura i numerosi comitati di quartiere in merito ai ripetitori telefonici. I valori sono ben al di sotto delle soglie previste dalla Legge ed in tal modo mi sento di assicurare i cittadini che, nel campo dell’elettrosmog, Mondragone è in regola. Voglio pubblicamente ringraziare il consigliere comunale Camillo Federico che ha seguito da vicino questa procedura nonchè ilDirettore dell’Arpac di Caserta avvocato Aulicino”.
Sono stati eseguiti i saggi di caratterizzazione del rifiuto ubicato nella Cava della Cantarella ed a breve si avranno i risultati. Subitodopo potranno iniziare le operazioni di svuotamento della cava, salvo le autorizzazioni da parte dell’Esercito Italiano.
“Mi auguro chefiniscano le polemiche sul sito della Cantarella. – prosegue Mario Fusco – Al di là dei giudizi sul passato, oggi vogliamo rendere un servizio al paese, ridurre i costi che paghiamo per l’affitto della cava e ripristinare ambientalmente una area che vede a poca distanza il Parco Archeologico dell’Appia Antica ed il sito medievale di Rocca Montis Dragonis, entrambi oggetto di scavi e di interventi divalorizzazione”.
E’ stata avviata la gara pubblica per acquistare due spazzatrice che rimararnno nel patrimonio dell’Ente. Uno dei due mezzi meccanici consentirà sia lo spazzamento che il lavaggio delle strade ed è dotata di apposita lancia per lavare e disinfettare i bidoni dell’immondizia e le aree ove sono ubicati. Il secondo mezzo meccanico è di piccole dimensioni in modo tale da poter salire sui marciapiedi e nelle strade di più ridotte dimensioni proprio per permettere, per la prima volta nella storia della Città, una vera ed effettiva pulizia dei marciapiedi.
Sono stati, infine, posizionati ben quindici cassonetti per la carta e quindici per il vetro nelle strade di Mondragone per potenziare la raccolta differenziata (Piazza Bergamo, Crocelle (c/o giardino P. Pio), Piazzetta S. Angelo, Viale Margherita (c/o Chiesa S. Rufino), Via Modena (c/o Chiesa S. Francesco), Via Ciclamini (c/o Chiesa San Nicola), Via Venezia, Via Giardini (c/o Iacp), Via Como, Via Domitiana (incrocio Via Torino) ) in attesa dell’avvio della raccolta porta a porta.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico