Mondragone - Carinola - Falciano del Massico

Approvato il Bando per i Fitti anni 2007 e 2008

Alessandro RizzieriMONDRAGONE. Nella seduta della Giunta Municipale di giovedì scorso è stato approvato il Bando per l’erogazione dei contributi a coloro i quali hanno abitano in locazione per gli anni 2007 e 2008.

Per ogni annualità dovrà essere presentata una distinta e separata domanda di partecipazione con allegata la relativa documentazione richiesta nelbando. Le risorse assegnate al Comune di Mondragone dalla Regione Campania, giusto decreto n. 542/2008 del Settore Edilizia Pubblica Abitativa, ammontano a 217.688,64 euro per l’annualità 2007 e a 217.695,18 per l’annualità 2008. Per beneficiare del contributo i cittadini devonopossedere alla data di scadenza del Bando, pena la non ammissione al Concorso, unitamente al proprio nucleo familiare, i requisiti previsti dalla Legge Regionale della Campania 2 luglio 1997, n. 18, per l’accesso all’edilizia residenziale pubblica, essere titolari, per l’anno di riferimento, di un contratto di locazione per uso abitativo, regolarmente registrato, relativo ad un immobile non di edilizia residenziale pubblica e presentare la certificazione dalla quale risulti il valore Isee (Indicatore della Situazione Economica Equivalente) ed il valore Ise (Indicatore della Situazione Economica).

“Con questo Bando – commenta l’assessore Alessandro Rizzieriotteniamo due effetti rilevanti. Anzitutto azzeriamo la sfasatura tra l’anno di riferimento del Bando e quello di reale godimento del contributo, in modo tale da poterconsentire che l’aiuto concesso sia immediatamente rispondente alle esigenze dei nostri concittadini. L’altro effetto, fortemente voluto dal mio assessorato, è quello di riservare una quota delle risorse disponibili, nella misura del 10%,a favoredelle famiglie che si trovino in particolari situazioni di emergenza o di disagio abitativo come sfrattati, baraccati o particolari situazioni di priorità sociale certificate dall’Amministrazione Comunale”. Il Bando prevedela formazione di due graduatorie.La fascia “A” per la quale il valore Ise, per l’anno precedente a quello di riferimento, non deve essere superiore all’importo di 11.339,64 euro (importo corrispondente a due pensioni minime Inps riferite all’anno 2007), rispetto al quale l’incidenza del canone, al netto degli oneri accessori, sul valore Ise risulta non inferiore al 14% e la fascia “B”per la quale il Valore Ise, per l’anno precedente a quello di riferimento, non superiore all’importo di 15mila euro, rispetto al quale l’incidenza del canone, al netto degli oneri accessori, sul valore ISE risulta non inferiore al 24%. Per la fascia “A” il contributo massimo sarà di 2.000 euro, mentre per la fascia “B” sarà di 1.800 euro. “Si deve evidenziare – aggiunge l’assessore Rizzieri – la previsione, per ognuna delle due annualità e per entrambe le fasce nonché per la predetta riserva del 10%, che qualora le risorse assegnate dalla Regione Campania risultassero insufficienti a soddisfare tutti i richiedenti utilmente collocati nelle graduatorie definitive, di una ripartizione dei contributi in misura percentualmente ridotta, in modo da soddisfare il numero più alto di istanze“.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico