Marcianise - Capodrise - Portico - Recale - Macerata Campania

Francesco Papa incanta con il suo “Giulio il Mazzarino”

 CAPODRISE. Siè tenutasabato scorsola presentazione del libro “Un Cardinale di nome Giulio il Mazzarino” del professorFrancesco Papa, sindaco di Succivo.

L’evento, patrocinato dal comune di Capodrise,ha avutoluogo presso l’istituto superiore “F.Quercia” . E’ intervenuto oltre all’autore, il sindaco di Capodrise Giuseppe Fattopace, il sottosegretario agli Esteri Enzo Scotti, nonchè relatoree autore della prefazione, il dirigente scolastico del Liceo Scientifico di Marcianise “F.Quercia”, Diamante Marotta.A progettare e coordinare l’intero evento l’assessore alle Politiche Istituzionali del Comune di Capodrise Alessandro Perreca.

Un’idea, quella dell’assessorePerreca, concretizzata grazie alla preziosa collaborazione delpreside Marotta. Sono stati resi noti i saluti degli onorevoli Domenico Zinzi e Piero Squeglia, impegnatia Roma. Entrambi hanno espresso il proprio compiacimento per l’iniziativa culturale promossa al Liceo “Quercia” brillantemente diretto da Marotta. Molto apprezzato l’intervento dell’onorevole Scotti per la sua arte diplomatica.

 L’autore Francesco Papa, nella sua relazione, ha incantato la platea per la sua preparazione culturale e non mancherà, su invito del preside Marotta, di tenere un seminario di storia presso il Liceo Scientifico e Classico “F. Quercia”. Al termine dell’incontro tutti hanno apprezzato l’iniziativa sperando che se ne realizzeranno altre.

Presenti anche l’onorevole Antonio Milo, il dottor Luigi Zampella, il giudice Corcione Dulvi di Afragola, il professor Filippo Monaco, studioso e ricercatore di Terra di lavoro, il professor Salvatore Delli Paoli, studioso e scrittore di Terra di lavoro, il professor Giuseppe Ianniello del Bene, attento ed analitico lettore di pagine filosofiche e letterarie, e rappresentanti del mondo della scuola, delle forze dell’ordine, dell’Asl e, soprattutto, tantissimi giovani.

L’opera di Papa parla di un italiano formatosi nella Roma Papale e divenuto francese. Un uomo che pone le sue grandi doti diplomatiche di volta in volta al servizio del Papa e del Re Luigi XIII, delle grandi famiglie romane, dai Colonna ai Barberini, ma che resta sempre legato a Roma. Un’opera documentata ed intrigante con cuil’autore penetra l’azione diplomatica e politica del Cardinale Mazzarino e offre una rappresentazione a forti tinte di quel Ministro che “riuscì ad incarnare i pregi ed i difetti dell’uomo politico dell’epoca barocca, governando le vicende politiche di quel tempo”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico