Italia

Garlasco, i legali di Stasi: “Alterate tracce dal pc”

 GARLASCO (Pavia). E’ iniziata stamattina la seconda udienza del processo con rito abbreviato che vede Alberto Stasi unico imputato per l’omicidio della fidanzata Chiara Poggi.

Udienza, quella di oggi, dedicata alle difese di parte dopo che lo scorso 9 aprile il pubblico ministero Rosa Muscio aveva chiesto al giudice di condannare Alberto a 30 anni di carcere.

Il legale di Stasi, Alberto Giarda, cercherà di dimostrare che il pc dell’imputato sarebbe stato più volte aperto dai carabinieri, alterandone quindi configurazione e tracce. E quindi non sarebbe utilizzabile come prova. Un computer che, per la difesa dell’unico indagato, contiene l’alibi del 25enne, mentre per l’accusa il contenuto potrebbe essere stato il motivo scatenante della furia omicida. La difesapunta all’assoluzione, in quanto ci sarebbero solo indizi e nessuna prova contro Stasi.

video

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico