Italia

Chrysler: il nuovo Cda sarà deciso da governo Usa e Fiat

Fiat-ChryslerROMA. Accordo quasi raggiunto tra Chrysler e i sindacati per spianare la strada all’alleanza con Fiat.

La casa automobilistica americana è d’accordo ad offrire più del 20% delle proprie azioni al potente sindacato Uaw come forma di pagamento per i 10,6 miliardi di dollari di debito accumulato nei confronti dei dipendenti per i benefit sull’assistenza sanitaria e il trattamento pensionistico. Secondo il New York Times è “questione di giorni”.

Entro il 30 aprile, la Chrysler deve presentare un piano di ristrutturazione industriale sostenibile che, se approvato dalla Casa Bianca, consentirà alla società americana di accedere a circa 6 miliardi di dollari di aiuti pubblici. L’alleanza tra Fiat e Chrysler è “sponsorizzata” direttamente dal presidente Usa, Barack Obama. Fiat dovrebbe avere il 20% del capitale di Chrysler, con l’opzione di salire ulteriormente.

L’ad di Chrysler Bob Nardelli, in una nota diffusa dall’agenzia Reuters, fa sapere che saranno il governo americano e la Fiat a nominare un nuovo cda che, a sua volta, selezionerà il nuovo amministratore delegato.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico