Italia

Berlusconi: “Obama mi ha invitato alla Casa Bianca”

Silvio Berlusconi (foto AP)PRAGA. “Obama mi ha invitato ad andare a Washington. Sarà solo una visita di cortesia”. Lo annuncia il premier Silvio Berlusconi parlando in conferenza stampa a conclusione del summit Europa-Usa di Praga.

La data dell’incontro è ancora da stabilire, come ha riferito lo stesso presidente del Consiglio: “Ma ci siamo parlati un mare di volte in questi giorni. Credo comunque, anche se dobbiamo scegliere la data, che sarà prossimamente. D’altronde, c‘è una consonanza tale di vedute che sarà solo una visita di cortesia, come presidente del G8 e per preparare i temi del G8”. Poi, in tono scherzoso, ha aggiunto: “Gli ho detto, ridendo, che i giornalisti italiani attribuiscono molta importanza al fatto che non c’è stata questa bilaterale. Gli ho detto: se me lo chiedi, io te la concedo. Una battuta su cui abbiamo riso insieme”.

Berlusconi si è fermato sulle posizioni diverse tra gli Stati Uniti e la Francia sull’ingresso della Turchia nell’Unione Europea. “Obama ha detto che vedeva con favore l’entrata della Turchia nell’Unione. Noi siamo sulla stessa linea, Francia e Germania sono su una posizione diversa perché temono un grande afflusso di cittadini turchi nei loro Paesi. E comunque penso che si possa raggiungere un compromesso. Bisognerebbe fare come si è fatto in alcuni Paesi come la Romania, ossia introdurre una regola che nonostante l’entrata in Europa della Turchia si rimanda il flusso libero. Credo che questa sia la strada che si seguirà, non me la sento di fare previsione”.

E ha rivendicato il suo ruolo nella nomina del premier danese Rasmussen a nuovo segretario generale della Nato, che vedeva contraria la Turchia. “Oggi mi hanno ringraziato tutti per il lavoro che ho fatto ieri. Erdogan (il premier turco, ndr) era partito da un no assoluto”, ha detto Berlusconi che ha mediato attraverso l’ormai famosa telefonata ad Erdogan, per via della quale ha saltato il cerimoniale del vertice Nato.

Tornando ad Obama, il premier italiano ha detto di aver avuto un’ottima impressione del nuovo presidente americano: “Gli ho fatto i complimenti per il suo intervento perché ha confermato tutte le sue aspettative nei suoi confronti e ha fatto veramente un’ottima impressione a tutti noi per la sua visione, la sua saggezza, la sua chiarezza e anche per la sua umiltà, per il suo modo di proporsi che ci ha colpito tutti profondamente”.

Intanto, è ancora polemica sui “siparietti” del Cavaliere tenuti in occasione del G20 e del vertice Nato. “Obama, Sorry 4 Berlusconi”, è lo striscione che oggi, nel bel mezzo del discorso del presidente Usa, è stato innalzato nella piazza gremita di fronte al castello di Praga. Autori dello striscione due studenti italiani che si trovano nella capitale cecale l’Erasmus.

VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico