Italia

4 aprile 1944, attiva la Risiera di San Sabba

Risiera di San SabbaAccadde Oggi. In lingua slovena la Risiera di San Sabba, situata in Trieste, è conosciuta come “Rizarna pri Sveti Saboti”.

E’ stato l’unico campo di concentramento in Italia in cui fu installato un forno crematorio e furono eseguite esecuzioni. In realtà, alla Risiera si moriva inizialmente per azione dei gas di scarico dei motori diesel degli autocarri, o per un forte colpo di mazza al collo, successivamente con l’uso vero e proprio del gas tipico dei campi di concentramento tedeschi.

La Risiera entra in attività vera e propria il 4 aprile del 1944, allorquando vengono cremati una settantina di corpi di persone fucilate nei giorni precedenti nei pressi di Villa Opicina sempre vicino Trento. In questo campo persero la vita non meno di 5mila persone.

La struttura, profondamente modificata dopo la trasformazione prima in campo profughi, e quindi in monumento nazionale, conserva ancora le celle della morte (ben 17 celle ancora intatte) e l’edificio di quattro piani con grandi stanzoni dai quali passavano quelli che poi sarebbero stati deportati ad Aushwitz, Dachau e Mauthausen.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico