Gricignano

Roghi rifiuti, appello alla cittadinanza dell’assessore Barbato

 GRICIGNANO. “Terra dei Fuochi” quella ribattezzata tra le province di Napoli e Caserta dove in diversi fondi agricoli, ogni giorno, come si può benissimo notare percorrendo gli assi autostradali, statali e provinciali, bruciano rifiuti di ogni genere, generando ampie coltri di fumo.

Un problema che riguarda anche la zona campestre di Gricignano, al confine con Marcianise, e che ora viene portato all’attenzione dei cittadini dall’assessore ai lavori pubblici Giuseppe Barbato.

L’esponente della giunta guidata dal sindaco Andrea Lettieri invita, infatti, tutti coloro che sono a conoscenza di chi perpetra tali scempi ambientali a segnalarlo alla polizia. “Molti roghi che vengono appiccati nelle zone campestri – afferma Barbato – riguardano purtroppo rifiuti tossici, i cui fumi possono raggiungere i centri abitati e mettere in serio pericolo la salute pubblica. Pertanto, chiunque può aiutare le forze dell’ordine a stanare questi criminali lo faccia, senza pensarci due volte”.

Sempre sul tema dell’ambiente, di recente è stata ospitata nella sala consiliare la presentazione di “Campania Infelix”, libro del giornalista di Report (Raitre) Bernardo Iovene, promossa dall’associazione “Cam Urrà”. Tra i relatori dell’evento, la co-autrice del libro e presidente del Comitato per il Diritto alla Salute, Nunzia Lombardi, il dottor Giacomo Campanile, medico di base di Casaluce, da anni impegnato nella lotta al degrado ambientale e sulla necessità di istituire un registro dei tumori sul territorio; il dottor Antonio Marfella, tossicologo-oncologo della fondazione “Pascale” di Napoli; il dottor Giuseppe Messina, agronomo di Legambiente Campania; Anna Fava delle Assise di Palazzo Marigliano; Alessandro Gatto, responsabile del Settore Rifiuti Wwf Campania; Angelo Ferrillo, presidentedella associazione LaTerra dei Fuochidi Giugliano.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico