Gricignano

Nuova chiesa nel rione Campotonico: firmato l’atto con la Curia

 GRICIGNANO. Negli uffici del notaio Lupoli di Aversa, martedì mattina è stato siglato l’atto finale per la realizzazione di una nuova chiesa a Gricignano.

Il Comune di Gricignano, rappresentato dal sindaco Andrea Lettieri, dall’assessore ai lavori pubblici Giuseppe Barbato e dal dirigente dell’Ufficio tecnico comunale ingegner Domenico Raimo, ha ceduto il diritto di superficie alla Curia di Aversa, rappresentata dall’Arcivescovo Mario Milano. Ora si attende soltanto l’inizio delle opere, che saranno appaltate dalla Curia.

Il progetto prevede la costruzione della nuova parrocchia, con annessa casa canonica, in via Campotonico, nei pressi della scuola dell’infanzia “Collodi”, dove già è stato realizzato uno spazio verde attrezzato. Il Comune di Gricignano ha messo a disposizione i terreni mentre l’opera è finanziata con fondi del Vaticano. Gli abitanti dei rioni Mancusi e Campotonico, e non solo, certamente accoglieranno con favore quello che sarà non solo un punto di preghiera ma anche di aggregazione sociale. La nuova parrocchia, infatti, sarà dotata di un oratorio e di altre sale da adibire alla proiezione di filmati, convegni ed attività ludiche. Dunque, la parrocchia come un luogo di formazione alla cultura cattolica e di prevenzione, soprattutto di sostegno alla scuola, tra i cui obiettivi quello di allontanare i ragazzi dalla strada e infondergli i principi sani del vivere civile, dell’amicizia e della solidarietà.

Una volta completato, l’edificio consentirà anche di risolvere l’annoso problema del sovraffollamento della chiesa madre di Sant’Andrea Apostolo che, soprattutto durante le festività e le ricorrenze importanti, non è in grado di accogliere tutti i fedeli gricignanesi.

Soddisfatto l’assessore Barbato: “L’amministrazione comunale ci tiene tantissimo a questo progetto, poiché è rivolto ad una zona importante e densamente popolata che effettivamente aveva bisogno di un punto di aggregazione umana e sociale, soprattutto nel rispetto delle nuove direttive dalla Cei. Un progetto prezioso anche dal punto di vista urbanistico, in quanto la zona è molto congestionata e, pertanto, la nuova struttura darà finalmente la possibilità di godere di una maggiore vivibilità”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico