Esteri

Filippine, libera l’infermiera presa in ostaggio

 MANILA (Filippine). E’ stato liberato uno dei tre volontari della Croce Rossa presi in ostaggio lo scorso 15 gennaio dai separatisti di Abu Sayyaf.

Si tratta dell’infermiera filippina Mary Jean Lacaba, 37 anni, che è stata tratta in salvo dall’esercito e trasferita sotto la custodia delle autorità locali. Gli altri due ostaggi, l’italiano Eugenio Vagni (nella foto in basso) e lo svizzero Andreas Notter, restano ancora prigionieri nell’isola di Jolo, nel sud delle Filippine.

Ad annunciare il rilascio della Lacaba è stato il ministro della Difesa di Manila Gilbert Teodoro che, però, non ha fornito nessuna notizia sugli altri due ostaggi.

Eugenio Vagni Proprio questa mattina, il Ministro degli Esteri italiano Franco Frattini aveva parlato della situazione verificatasi nelle Filippine, assicurando che gli ostaggi erano vivi: “Ci viene assicurato dal governatore dell’isola di Jolo che gli ostaggi sono vivi. – ha detto il ministro – L’ultimatum è scaduto, ma esiste una rete costante di collegamento con i negoziatori della Croce Rossa internazionale, con cui è bene non interferire. Siamo in contatto con la famiglia del nostro connazionale rapito nonché con i ministri degli Esteri della Svizzera e delle Filippine, gli altri due Paesi coinvolti per la nazionalità dei sequestrati. Vorrei ribadire il forte appello dell’Italia ad evitare azioni di forza da parte delle autorità filippine. Quanto agli sviluppi della situazione, applico a me stesso – conclude Frattini – il silenzio stampa che noi abbiamo richiesto”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico