Cesa

Aria nuova a Cesa!

 CESA. Per il momento è solo una timida brezza, ma ha tutte le prerogative perché diventi qualcosa di più, c’è tutta l’energia perché diventi un vero uragano.

Da più parti si sente questa voglia di cambiamento, questa voglia di dare un taglio a ciò che di negativo c’è stato a Cesa, sia nella politica che nel sociale.Vedo una classe politica diversa da quelle del passato, più disponibile, più aperta al confronto, più tesa al rispetto della cosa pubblica, piuttosto che allo sfruttamento della stessa. Ci sono gli stessi schieramenti politici di sempre, ognuno con la propria interpretazione del “modus operandi”, ma con un diverso modo di confrontarsi, sicuramente più leale e con una maggiore disponibilità.

Ma ciò che più mi ha colpito è un movimento giovanile nato quasi per caso dalle macerie di un terremoto, e che potrebbe rappresentare esso stesso un terremoto per Cesa. Questi ragazzi rappresentano un movimento di idee nuove, di un nuovo modo di interpretare il sociale, ma soprattutto si vede in loro una grande voglia di azioni vere, tese cioè, non ad un semplice apparire, ma proiettate verso risultati concreti. Tempo fa scrivevo della mancanza di partecipazione giovanile alla vita sociale di Cesa.

Oggi sono felicissimo di ricredermi, sono disposto a cospargermi di cenere il capo, ed invitare questi ragazzi a dare il massimo delle loro energie perché quella brezza diventi uragano. C’è aria nuova a Cesa, un’aria sicuramente più pulita e allora “non perdiamo questa eccezionale occasione” di voltare pagina e cominciare a scrivere di Cesa solo pagine di bella cronaca!

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico