Castel Volturno - Cancello ed Arnone

Sclerosi multipla, Patriciello: “Cancello ed Arnone esempio per gli altri”

Aldo PatricielloCANCELLO ARNONE. Sabato 25 aprile nascerà l’Associazione “Una cellula di Speranza”. Obiettivo primario a cui l’associazione tende è la creazione di una rete di solidarietà …

… a favore di tutti coloro che sono affetti da sclerosi multipla, malattia progressivamente invalidante del sistema nervoso per la quale non si conosce ancora oggi né la causa né si è trovata una cura definitiva, in particolare a sostegno della drammatica situazione di Dante Marra, un ragazzo di Cancello ed Arnone, colpito da questo male che lo costringe a letto da oltre dieci anni. Fra i progetti che si propone di realizzare, vi è l’idea di un lungometraggio con un casting nelle scuole del territorio campano, basato proprio sulla storia vera di Dante. L’evento avrà luogo alle ore 18 nella Villa Comunale di Cancello e Arnone (Caserta).

“Sono rimasto fortemente colpito – ha dichiarato l’onorevole Aldo Patriciello, deputato al Parlamento Europeo e vicepresidente della Commissione Itre (Industria, Telecomunicazioni, Ricerca ed Energia) – dalla sensibilità del Sindaco di Cancello ed Arnone, Pasqualino Emerito, dell’Assessore alla Cultura, Rosamaria Paoletta, e di tutta l’amministrazione della città per il sostegno al giovane concittadino affetto da sclerosi multipla, Dante Marra, a cui esprimo la massima solidarietà di classe personale e politica, e il loro impegno nel voler portare all’attenzione dell’opinione pubblica la situazione in cui vivono tutti coloro che sono colpiti da questa patologia”.

“La sclerosi multipla – ha spiegato Patriciello è una malattia progressiva del sistema nervoso e ad oggi non esiste ancora una cura definitiva, ma solo terapie che ne alterano il corso. Che una malattia autoimmune, come la sclerosi multipla, si riesca a curare con le cellule staminali sarebbe un risultato epocale perché queste unità biologiche hanno il grande vantaggio di essere prelevabili dal midollo osseo con relativa facilità”.

“In qualità di vicepresidente della Commissione Itre, mi impegnerò in prima persona nel sensibilizzare i miei colleghi alla creazione di strategia europea contro la sclerosi multipla, che colpisce oltre 400.000 individui nell’Unione Europea e solo nel nostro Paese una persona ogni 1.050 abitanti. Un primo messaggio forte e deciso, una dimostrazione di vicinanza è già arrivata prima con la lettera inviata dal Presidente del Parlamento Europeo, Hans-Gert Pöttering, e poi da tutta l’assemblea europea con la consegna della targa del Parlamento Europeo. Gli aiuti europei sono fondamentali per progredire in questi studi, in particolare è possibile attingere ai contributi alla ricerca scientifica previsti all’interno del Settimo Programma Quadro 2007-2013, che nasce al fine di migliorare l’efficacia della politica della ricerca europea”.

“Da questo piccolo comune giunge un segnale forte, senza dubbio di grande importanza sociale e umanitaria, che dovrebbe essere da stimolo per tutti gli altri comuni dell’Italia, in particolare del Sud che sono meno efficienti negli investimenti nelle infrastrutture di ricerca”.“In tal senso, – ha concluso l’eurodeputato – mi auguro che giunga ampio il sostegno all’iniziativa da parte delle altre amministrazioni locali, nella consapevolezza e nella condivisione di un valore molto alto: la solidarietà”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico