Caserta

Ztl nel centro storico, i giovani Udc scendono in piazza

Gaetano Riccardelli CASERTA. Venerdì 24 aprile i ragazzi del comitato giovanile Udc di Caserta saranno in strada per esprimere il loro dissenso sulla recente disposizione comunale che ha deciso l’ampliamento della Ztl all’intera zona del centro storico.

La chiusura in particolar modo del Corso Trieste ha portato ad evidenti disagi della circolazione a causa di un considerevole aumento del traffico, che non solo ha rallentato gli spostamenti in città, ma soprattutto non può essere assolutamente la soluzione adeguata al problema dell’ inquinamento che come si legge dalla delibera comunale avrebbe ispirato la proposta. Diversamente da quanto dichiarato dal sindaco Nicodemo Petteruti, che ha addirittura parlato di “consenso unanime”, tra i più danneggiati dall’istituzione di questo “innovativo dispositivo del traffico” ci sono sicuramente i commercianti della zona che da un giorno all’altro sono stati colpiti da un brusco calo delle proprie attività a causa di un centro storico dall’ aspetto quasi spettrale.

In occasione di questa manifestazione che speriamo raccolga enormi consensi, il segretario cittadino dei Giovani Udc, Gaetano Riccardelli (nella foto), ha spiegato: “Noi, giovani dell’Udc, non vogliamo muovere una sterile critica all’ amministrazione comunale; bensì intendiamo porre all’ attenzione dei Casertani le scelte politiche profondamente sbagliate, operate senza nessuna programmazione e, soprattutto, attenzione per i problemi della cittadinanza”.

“E’ evidente, infatti, – ha aggiunto il coordinatore del collegio di Caserta dei Giovani Udc, Giovanni Tremante – che il nuovo dispositivo circolatorio, contrariamente a quanto il sindaco aveva pronosticato, ha portato più disagi che benefici; la totale inadeguatezza del servizio di trasporto pubblico,un piano parcheggi che, come si legge dalla delibera comunale, è ancora in fase di approvazione ed infine il totale disinteresse per qualsiasi iniziativa potesse incentivare il commercio ed il turismo, hanno finito con l’ isolare il centro storico distruggendo quasi completamente il passeggio; speriamo altresì che la nostra iniziativa ottenga la giusta risonanza da permetterci di presentare una proposta concreta che sia espressione delle esigenze e della volontà della comunità”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico