Caserta

Ztl, il commento della Confesercenti

ConfesercentiCASERTA. La Confesercenti, nel comunicare il proprio parere favorevole alla istituzione della Zona a Traffico Limitato in Corso Trieste a Caserta, ufficializza la propria partecipazione questa sera alla fiaccolata che coinvolgerà le attività commerciali ubicate nella zona interessata dal dispositivo.

La Confesercenti, tuttavia, ritiene doveroso sottolineare alcuni distinzioni nell’ambito di questa agitazione che attualmente interessa le attività commerciali del centro cittadino. Oggi, alle ore 14, presso la sede provinciale si sono riuniti gli associati del capoluogo che insieme al presidente cittadino hanno ribadito il loro parere favorevole alla Ztl e l’opportunità di partecipare a questa spontanea manifestazione di dissenso.

Dalla riunione è, inoltre, emerso che l’associazione si dissocia circa la diffusione di manifesti o locandine lustrati a lutto distribuite ai commercianti. Quest’ultima, infatti, non è assolutamente un’iniziativa promossa dalla Confesercenti così come ribadito dal presidente provinciale Maurizio Pollini, dal vicepresidente Raffaele Valentino e dal direttore provinciale Pasquale Giglio.

La Confesercenti, inoltre, si dissocia da qualsiasi strumentalizzazione politica della manifestazione di stasera e di tutta la questione “Ztl” e “lavori in città”. Sempre nell’ambito della riunione di oggi è stato deciso di ritornare quanto prima a discutere con l’amministrazione comunale nel tavolo di concertazione proposto dal Sindaco e dagli Assessori per portare le seguenti proposte: Ribadire il parere favorevole alla Ztl in corso Trieste; Verifica della istituzione delle fasce orarie (9,30 – 13,00 e 17,00 – 20,00); Regole chiare sul trasporto pubblico (regolarizzazione della navetta con delle fermate fisse in città oltre alla fermata a richiesta dell’utente); Regolarizzare la segnaletica agli ingressi della città in modo da non creare confusione tra gli automobilisti, bensì indirizzarli presso le aeree adibite a parcheggio attualmente disponibili in città; Arredo urbano da realizzare in tempi brevi al fine di poter avere un accogliente centro storico con panchine, aree verdi, illuminazione pubblica, cestini a norma per la raccolta differenziata, aree riservate per il settore dei bar e della ristorazione; Apportare ulteriori correttivi ai dispositivi del piano traffico come ad esempio il tratto di Piazza Matteotti nel lato che confluisce a via Ricciardi.

La Confesercenti attraverso il vicepresidente provinciale nonché presidente cittadino Lello Valentino dichiara: “In questo momento dobbiamo ripristinare il dialogo con i rappresentanti del Comune di Caserta. Questa riteniamo sia l’unica azione utile che possa portare giovamenti alle nostre imprese. Dobbiamo, infatti, programmare il futuro delle nostre imprese e ridurre al minimo i disagi che si sono venuti a creare. Già da lunedì – conclude Valentino – come Confesercenti chiederemo la convocazione di nuovi incontri nei quali parteciperemo con la nostra delegazione al fine di avere, da ora e fino la termine dei lavori, un quadro chiaro del futuro del centro storico cittadino anche in virtù dei della realizzazione dei centri commerciali naturali”.

“Indubbiamente – commenta il direttore provinciale Pasquale Giglio – è in corso una dialettica ed una discussione con l’amministrazione comunale avente il fine di portare miglioramento alla città. Credo che sia l’amministrazione che le forze sindacali in campo abbiano un unico fine: il bene della città e della sua economia e, pertanto è utile che tutte le forze coinvolte si seggano di nuovo intorno ad un tavolo e tornino a parlare delle questioni in corso. Esprimo solidarietà all’assessore Antonio Ciontoli e non lo ritengo un killer del commercio casertano bensì un amministratore che sta apportando delle modifiche e con il quale noi Confesercenti vogliamo continuare a discutere e confrontarci così come abbiano sempre fatto”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico