Caserta

“Università di Caserta: il nome negato”, incontro al Seminario Vescovile

 CASERTA. Un incontro pubblico sul tema “Università di Caserta: il nome negato” avrà luogo martedì 21 aprile, alle ore 17, nella sala Biblioteca del Seminario Vescovile presso la Curia di Caserta, promosso dal “Comitato pro Università di Caserta”.

Il programma prevede alle ore 17 una Tavola Rotonda a cui partecipano: Oscar Bobbio, Presidente del Meic, Enzo Raucci del Comitato Pro Università di Caserta, Adamo Riccio, rappresentante Studenti Senato Accademico Sun, Adolfo Russo, presidente della Civitas Caserta. Alle ore 18 seguirà un pubblico dibattito. Sono stati invitati a portare il loro contributo: Istituzioni, Enti, Studenti, Accademici, Sindacati, Ordini professionali, associazioni. Per le ore 19 sono previste le conclusioni. Coordina Luigi Ferraiolo.

“L’incontro – spiega in una nota il Comitato – è rivolto a quanti vogliono costruire un momento di larghe unioni, di confronto e di pressione sul tema del convegno e diventa occasione di rinnovato impegno per porre, ancora una volta all’ordine del giorno, il problema di un diritto negato ad una provincia intera che, dopo quasi vent’anni dalla istituzione dalla Sun e diciassette dal suo insediamento nel proprio territorio il prossimo 27 aprile, si vede mortificata perché costretta solo ad ospitare un’Università senza poterne portare il nome ed averne la sede del Rettorato. Vale la pena ricordare che queste due ineludibili rivendicazioni sono tuttora negate talché tale impasse osta un’integrazione – auspicata da Monsignor Nogaro per tutta la Sua missione vescovile – più viva con la Civitas casertana atteso che il nome di un’Università debba comunicare immediatamente la propria storia e la propria vocazione: il nome è identità, è riconoscimento e dà senso di appartenenza. La richiesta di nuova denominazione della Sun è collegata anche alla necessità di operare un passaggio da una concezione tradizionale – dove il territorio viene considerato dalle Università solo come un interessante oggetto di analisi e studio – ad una visione rispetto alla quale il territorio si presenta come un interlocutore attivo con cui collaborare, interagire, fare sinergia: un territorio del quale, in definitiva, onorarsi di portarne anche il nome”.

Eventuali adesioni all’iniziativa possono già pervenire all’indirizzo email cpg@casertagiovani.org.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico