Caserta

Reggia di Caserta, Polverino (Pdl): “I casertani presi in giro”

Angelo PolverinoCASERTA. “E’ proprio il caso di dire che l’attacco se l’è cercato. Dopo le dichiarazioni sulla Reggia e le sue idee di rinvigorire il turismo in Terra di Lavoro, mettendo insieme tutte le regge della Campania, …

… l’assessore al Turismo Velardi ce la sta mettendo tutta per farsi odiare sempre di più dai casertani”.

A pensarlo il consigliere regionale del Pdl, Angelo Polverino, che il mese scorso ha consegnato alla Corte dei Conti un dossier sullo sperpero di oltre 50 milioni di euro per il Progetto Grande Attrattore Reggia di Caserta. L’idea dell’assessore Velardi è quella di proporre ai turisti un tour fra le residenze reali, che insistono sul nostro territorio. Non si fa attendere così la replica dell’esponente del Pdl, che precisa: “Velardi ha perso un’altra occasione per starsene zitto ed evitare nuove brutte figure. Le sue parole sono un misto di contraddizione e bugie. Il fatto che dica che il suo megaprogetto è difficile che parta, ma è realizzabile, fa capire quanto siano false le sue affermazioni. La deve smettere di mortificarci e deve chiarire che fine hanno fatto gli altri 2 milioni e 716 mila euro con i quali intendeva valorizzare gli itinerari culturali e turistici, per migliorare l’attrattività della Reggia di Caserta. E’ inutile aggiungere che in tutto questo c’è l’avallo del Sindaco Petteruti, che ha firmato il protocollo di intesa con la Regione. Spero solo che Velardi risponda al più presto alla mia interrogazione e faccia chiarezza sull’utilizzo di quest’altro finanziamento. A conti fatti, più di cento miliardi di vecchie lire sono stati dati per incrementare la vocazione turistica di Caserta con la sua Reggia e come risultato abbiamo le lamentele del sovrintendente Guglielmo, che deve alla sola Enel 500 mila euro. Debiti legati alla manifestazione ‘I Percorsi di Luce’, che va in scena ininterrottamente dal 2000. Si mettano d’accordo Guglielmo e Velardi e con in più il sovrintendente la smetta di dire che non ci sono i finanziamenti. I finanziamenti ci sono sempre stati. La questione è un’altra. Che fine hanno fatto?”.

Sul Pit si attende il pronunciamento della magistratura contabile, mentre l’ultimo finanziamento di cui parla rientra in un protocollo di intesa a firma di Petteruti e degli assessori regionali al Turismo e ai Beni Culturali, ratificato con una delibera della Giunta regionale, la n. 251/08.

“Preciso – afferma Polverino – che non si tratta di una battaglia personale. Quello che ho messo a disposizione a chi di dovere, con il passare dei giorni assume le caratteristiche di un grande scandalo, perpetrato ai danni dei casertani e del sito museale più conosciuto al mondo, la Reggia, ridotta ad immondezzaio e piena di debiti. La smetta Velardi di prenderci in giro, affermando che è in cerca di un’idea vincente per il turismo a Caserta. E’ grave che si lasci andare a queste considerazioni. Non sa più che cosa inventarsi. Lo comprendo. L’idea vincente è quella di togliere il disturbo. I casertani apprezzerebbero molto questo suo gesto. La sua politica di valorizzazione del patrimonio storico-culturale e paesistico nell’ottica dello sviluppo turistico, economico e occupazionale è miseramente fallito, soprattutto in Provincia di Caserta, dove ha trovato in Petteruti il suo principale interlocutore e firmatario di carte stracce”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico