Caserta

Maroni: “Niente elezioni a giugno per la Provincia di Caserta”

Roberto MaroniCASERTA. Dal palazzo della Questura di Piazza Vanvitelli, il ministro degli Interni, Roberto Maroni, lo chiarisce una volta per tutte: “Non si voterà a giugno per l’elezione del presidente della Provincia di Caserta”.
Le voci che parlavano di un decreto ad hoc per consentire il ritorno alle urne dopo le dimissioni del presidente Sandro De Franciscis vengono dunque smentite: si voterà nel 2010. “Per votare a giugno ci vorrebbe un decreto legge. Ma un provvedimento di urgenza si può fare solo se c’è il consenso unanime di tutte le forze politiche, che per adesso non c’è. Ho interpellato tutti, ma per ora non c’è unanimità. Per votare a giugno il provvedimento dovrebbe essere varato prima di Pasqua. In caso contrario si voterà l’anno prossimo”, ha dichiarato Maroni, intervenuto per l’insediamento del nuovo questore Guido Longo e per presiedere il comitato per la sicurezza e l’ordine pubblico.

A proposito di sicurezza, il ministro ha annunciato che il governo, così come anticipato dal suo collega alla Difesa, Ignazio La Russa, aumenterà l’impegno dei militari in provincia di Caserta nel contrasto alla criminalità organizzata, andando oltre la scadenza fissata a giugno.

In tale ottica, Maroni ha lanciato l’allarme sulla “fragilità e permeabilità di fronte alla criminalità organizzata” delle amministrazioni locali. “Si riscontra – ha detto – una illegalità diffusa sul territorio che coinvolge le amministrazioni locali. C’è fragilità e permeabilità di fronte alla criminalità organizzata. Non basta dunque l’azione di repressione che magistratura e forze dell’ordine stanno attuando”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico