Caserta

Macrico, Polverino: “Petteruti parli alla sua coscienza”

Angelo PolverinoCASERTA. “Petteruti sostiene che devo parlare al mio governo? Gli preciso che lui deve parlare alla sua coscienza”. Ad affermarlo è il consigliere regionale del Pdl Angelo Polverino, che ritorna sulla vicenda del Macrico e dei mancati finanziamenti.

“Come può il sindaco della città capoluogo, sospettare che, stando alle voci di corridoio, i finanziamenti del governo centrale prenderanno un’altra strada per via di una selezione ‘genetica’. Gli consiglio di far prevalere nelle sue ammissioni la serietà, che in casi del genere è dovuta. Invece di trincerarsi dietro ai si dice, farebbe bene a fare i nomi dei soggetti che beneficeranno dei finanziamenti e a denunciarli. Altrimenti le sue parole sono buone solo per il pettegolezzo. Non pensavo che il Sindaco potesse arrivare a tanto. Forse è la rabbia che lo fa parlare, dopo che è stato dimostrato che nessuno gli fa credito per uscire dal vicolo cieco in cui si è cacciato. Il bando per gli otto milioni per il Macrico è andato deserto. Questa non è una voce di corridoio, ma la verità. Il Protocollo di intesa, siglato lo scorso anno nella sede della Regione Campania, non lascia scampo ai malintesi. Il Comune deve corrispondere otto milioni di euro, la Provincia di Caserta 10 e la Regione 30. Dove sono i soldi? E’ istituzionalmente scorretto che Petteruti si ostini a difendere se stesso, offendendo la dignità degli altri. Se il Macrico non si farà è per colpa sua, che ha dissanguato il bilancio comunale a colpi di incarichi milionari e per l’incompetenza amministrativa”.

Il sindaco Petteruti ha affermato che “nel caso il Governo non dovesse fare il suo dovere ho una sola speranza, ovvero che la Regione confermi in ogni caso i finanziamenti già assentiti. In tal caso, il Macrico lo farò con o senza il Governo”. Su questo Polverino replica: “Siamo seri. Da voci di corridoio, mi risulta che Petteruti vorrebbe far saltare il banco per gestire il Macrico con i palazzinari, organici alla greppia del potere della sinistra, che darebbero vita ad una grande speculazione edilizia. Finiamola con le ‘arlecchinate petterutiane’. Sono pronto a sostenerlo se mi dimostra la fattibilità della sua idea, senza stravolgere il progetto originario. Lo farà con i soli soldi del Comune o sempre in concorso con la Provincia di Caserta e la Regione di Bassolino? Ma si rende conto di quello che dice?”.

Il consigliere regionale torna anche sulla vicenda Acms. “La sinistra, con la sua propaganda, ci sta portando alla rovina. Non ha risolto un problema e quando si è intestardita come nel caso dell’Acms, ha sfasciato tutto, con le conseguenze che solo la Madonna di Lourdes può evitarci. A proposito di Acms, Petteruti è a conoscenza dei decreti ingiuntivi per il mancato pagamento delle quote del Comune? Sa quanto deve dare all’Azienda di trasporto? E che dire delle distrazioni di bilancio dei fondi regionali destinati alla povera gente ed agli studenti? Bisogna rendersi conto di quello che si dice e non farsi prendere dalla collera. Non scarichi su altri le sue colpe e dica apertamente che il fallimento del Macrico è il più grande fiasco della sua politica. E’ grazie al Macrico che è diventato Sindaco. Forse per questo dice che farà tutto da solo. Gli auguro che possa avere tanti di quei milioni per acquistare l’ex area Macrico e lì realizzare ogni suo sogno. Milioni, si intende suoi, non del Comune. Quelli non ci sono, perché sono stati scialacquati dalla sua dissennata politica”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico