Caserta

Due anni per il circolo Arci Do Not Disturb

FolkabbestiaCASERTA. Frenetici e ininterrotti gli appuntamenti proposti dall’associazione. Frenetica sarà la serata dei festeggiamenti, al Kingston. Con K. Flower from FOLKABBESTIA e The Gentlemen’s Agreement, la Do Not Disturb non si tira indietro e invita il suo pubblico a brindare a due anni di musica.

Una storia come tante. Tre precari trentenni, stanchi di collezionare co.co.co. e varie, un bel giorno di aprile scelsero di incamminarsi in un’attività tutta autonoma. Additati inizialmente come P.R., come “quelli che ti mettono in lista” o poco più, man mano hanno cominciato a farsi breccia nel mondo della musica e ad affermarsi come realtà di promozione musicale. E giorno per giorno hanno seminato e lavorato in questa direzione. Ai tre fondatori, quei folli p.r., si sono presto aggiunti altri due, altrettanto incoscienti, che hanno creduto nel progetto e regalato all’associazione ingredienti aggiuntivi dal sapore unico.
Settimana dopo settimana, mese dopo mese, la Do Not Disturb è giunta al suo secondo anno di attività e per festeggiare un compleanno degno di lei, ha organizzato una serata ricca di musica, al Kingston di San Nicola, giovedì 30 aprile
Non possono mancare The Gentlemen’s Agreement, amici della Do Not Disturb e di quel pubblico che, da sempre, nella musica, cerca un’allegra perfezione.
E non può mancare una special guest: K. Flower from FOLKABBESTIA, la celeberrima band barese che ad ogni concerto concerta una festa.
I Folkabbestia sono una vera festa itinerante, un viaggio su una sedia a dondolo tra territori balcanici, paesaggi irlandesi e calore pugliese. Ogni loro concerto è un’immersione nella tradizione italiana, stropicciata con fantasia, ironia e mutazioni stilistiche che spaziano dal folk al rock, dalla canzone d’autore a quella popolare, dallo ska al punk. Le loro spruzzate di colore strumentale in spregiudicata intensità melodica fanno sobbalzare di allegria tra danze sfrenate e baldoria di piazza. Da oltre dieci anni suonano per la gente, regalando attimi di gioia con la loro schiamazzante urgenza espressiva. Sono entrati nel “Guinness dei primati” come detentori del record per l’esibizione musicale più lunga del mondo, suonando la stessa canzone per 30 ore di seguito.
K. Flower, con il suo dj set, regalerà una selezione tutta all’insegna del folk, come solo un Folkabbestia può fare.
Alla luce di tutto questo, il 30 aprile si preannuncia come una serata di candeline e follie, anche grazie all’ausilio dei collaboratori, Antonio Gambardella e la redazione di Interno 18, che da sempre concorrono alla buona riuscita delle manifestazioni targate Do Not Disturb.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico