Campania

Uccise avvocato per uno sfratto: arrestato genero del boss Licciardi

poliziaNAPOLI. Gli agenti della Squadra Mobile di Napoli hanno arrestato Salvatore Altieri, di 24 anni, ritenuto l’autore dell’omicidio dell’avvocato Antonio Metafora, ucciso a colpi di pistola nel suo studio, al Corso Umberto I, nel centro di Napoli, la sera del 5 dicembre scorso.

E’ stato catturato nella notte, in un appartamento di via Bari, nella zona dell’Arenaccia. Era in casa di parenti, dove la sera si recava per cenare e dormire. Altieri è il genero del boss della camorra Pietro Licciardi che sta scontando in carcere una condanna all’ergastolo. Il giovane uccise l’avvocato Metafora perché il legale aveva notificato alla madre un’intimazione di sfratto e, subito dopo il delitto, fece perdere le sue tracce.

Stamani, alle ore 9.30, a quattro mesi dall’omicidio, ci sarà a corso Secondigliano, una cerimonia per la riconsegna dell’immobile occupato dalla camorra, per il quale il legale assassinato aveva intrapreso la procedura di reintegro nel possesso del legittimo proprietario. Previsti gli interventi del sottosegretario all’Interno, Alfredo Mantovano e del presidente dell’Ordine degli Avvocati di Napoli, Francesco Caia.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico