Sant’Antimo

Salvo Sottile presenta il suo libro a Sant’Antimo

Salvo Sottile SANT’ANTIMO (Napoli). Grande partecipazione cittadina alla presentazione del romanzo “Più scuro di mezzanotte. Una storia di mafia” scritto dal giornalista Salvo Sottile ed edito da Sperling e Kupfer.

L’incontro, intenso ed emozionante, si tenuto presso la biblioteca comunale di Sant’Antimo ‘mi libro’, a cui hanno preso parte il sindaco Francesco Piemonte, l’assessore alla cultura ed alla pubblica istruzione Maria Di Donato ed il responsabile della biblioteca Gabriele Capone.

Dopo Maqeda, primo romanzo di Sottile, “anche per questo mio nuovo romanzo ho scelto un titolo evocativo e con una forte connotazione tipica della nostra città quale Palermo.- ha dichiarato Sottile – C’è un ritmo incalzante, una musicalità intensa nelle nostre parole, nei nostri modi di dire, a tal punto da mutarli e da inserirli nei miei romanzi”. Il titolo Più scuro di mezzanotte sta a significare che una situazione o una condizione non può peggiorare ulteriormente perché si è ormai raggiunto “il fondo”; ma così come lo stesso autore specifica fa anche da sprono affinché ci si possa al più presto rialzare da quella situazione di decadimento. L’autore, prima di immergersi tra il suo pubblico che incessante gli ha chiesto foto, autografi e dediche sulle copie del romanzo, è stato intervistato dalla giornalista Giovanna Scarano. Una serie di domande poste all’autore del romanzo che hanno consentito di fermare l’attenzione sui numerosi temi attuali che accompagnano tutta la “storia di mafia” da lui descritta nel suo ultimo lavoro nonché sottolineare anche la condizione sociale ed economica che accomuna la Sicilia, Napoli e quindi Sant’Antimo con tutto il meridione.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico