Aversa

Minaccia automobilista con pistola giocattolo: nei guai 46enne di Aversa

Arturo LamaAVERSA. Una reazione da “far west” che è costata cara ad un 46enne di Aversa, Arturo Lama.

L’uomo, intorno alle 11.20 di venerdì, era alla guida di una Peugeot 106 lungo la terza traversa di via Roma, a Teverola, quando ha ingaggiato un diverbio per questioni di precedenza con il conducente di un’altra vettura, una Audi 80. Dalle parole Lama è passato ai fatti: è sceso dalla sua auto ed ha estratto una pistola, puntandola verso il malcapitato interlocutore. Quest’ultimo, preso dallo spavento, si dava alla fuga a tutta velocità. In quello stesso momento, una pattuglia dei carabinieri della stazione di Teverola, in servizio di controllo preventivo sul territorio, notava la scena ed interveniva prontamente bloccando il 46enne.

Durante la perquisizione personale e all’interno della vettura, i militari rinvenivano una pistola giocattolo, senza tappo rosso, e constatavano che la patente di guida era stata revocata. Condotto in caserma, Lama veniva denunciato per minacce aggravate e guida con patente non valida.

Ma non era ancora finita. Infatti, i carabinieri si recavano anche presso l’abitazione dell’uomo e, nel corso della perquisizione, notavano un particolare curioso: il contatore Enel era disattivato ma in casa c’era l’energia elettrica. A quel punto i militari contattavano i tecnici dell’Enel che, durante il sopralluogo, accertavano l’allacciamento abusivo sull’impianto di illuminazione pubblica. Per questo reato, dunque, Lama veniva tratto in arresto ed associato al carcere di Santa Maria Capua Vetere, a disposizione dell’autorità giudiziaria.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico