Aversa

Lavori in piazza Mazzini, Idv contesta Ciaramella e Rotunno

Carmine PalmieroAVERSA. La sezione dell’Italia dei Valori di Aversa, attraverso il responsabile per la comunicazione, Carmine Palmiero, denuncia il mancato termine, entro le date annunciate dall’amministrazione comunale, dei lavori in piazza Mazzini.

Prima, però, il dipietrista critica l’atteggiamento della maggioranza guidata dal sindaco Domenico Ciaramella. “Le condizioni in cui versa la città sono pessime. L’amministrazione Ciaramella è incurante dei minimi servizi che dovrebbero essere destinati ai cittadini, come una buona funzione della viabilità, la chiusura dei cantieri aperti ormai da anni, la sicurezza nelle strade, e questo solo perché l’attuale maggioranza, in buona parte, è troppo impegnata a risolvere conflitti reconditi e lotte intestine tesi al raggiungimento sempre più sovente di obiettivi poco attenti alla salvaguardia della cosiddetta cosa pubblica”.

Una politica, secondo l’Idv, fatta “di propaganda e annunci”. E qui viene citato come esempio il rifacimento dell’arredo urbano di piazza Mazzini, dove è situata la stazione ferroviaria, lavori per i quali, continuano dalla sezione del partito di Di Pietro, “l’assessore ai lavori pubblici Rotunno, nel settembre scorso, annunciò il termine entro Natale”. “Bugie, solo bugie, – continua Palmiero – i lavori sono ancora in corso e per adesso non si trova via d’uscita, un cantiere aperto da oltre 2 anni e al quale ancora oggi non si sa dare un termine se non finto e propagandistico. I lavori inadeguatamente portati avanti dalla giunta attuale sono solo di arredo urbano, perché la stratificazione stradale e la ripartizione della piazza sono state eseguite dalla Metropark, società che gestisce lo spazio afferente alla stazione ferroviaria e che a suo tempo terminò i lavori come da contratto. Dunque, i lavori da eseguire dalla società appaltatrice sono solo di arredo urbano e, nonostante questo, i tempi vanno ben oltre quelli che erano stati indicati dall’assessore al ramo, tenuto conto che la piazza si trova ancora oggi in uno stato fatiscente ed incompleto”.

Questo, sottolinea Palmiero, “dimostra la scarna operosità con cui il governo cittadino si pone verso la gente, visto che dimentica i disagi già apportati per questi interventi agli abitanti e ai commercianti della zona, che si ritrovano a convivere con un cantiere sempre aperto, con tutte le problematiche che questo implica”.

L’Italia dei Valori, infine, annuncia che, con una lettera aperta al sindaco e all’assessore Rotunno, chiederà “il perché di questo assoluto disinteresse verso quello che dovrebbe essere il biglietto da visita per una città che si pone come snodo principale per le due provincie ad essa annesse, cioè Napoli e Caserta, e che solo per questo dovrebbe assumere un decoro degno della posizione geografica e dell’importanza conquistata negli anni con non poche difficoltà”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico