Aversa

Ciaramella porta ad Aversa 30 milioni di euro con i Più

da sin. Ciaramella e BassolinoAVERSA. Siglato questa mattina, presso Palazzo Santa Lucia a Napoli, il protocollo d’intesa per l’attuazione del programma del piano integrato urbano “Più Europa”.

Sottoscrittori dell’importante accordo, che porterà alla città di Aversa trenta milioni di euro, il sindaco Domenico Ciaramella, il Presidente della Giunta Regionale Antonio Bassolino, il preside della Facoltà di Ingegneria Michele Di Natale e monsignor Paolo Dell’Aversana, vicario episcopale per conto della Diocesi di Aversa.

Ampie le ricadute che tali risorse dovrebbero determinare sul tessuto socioculturale della città. In tal senso si spiega il coinvolgimento delle istituzioni Chiesa ed Università. Proprio la Real Casa dell’Annunziata, sede della Facoltà di Ingegneria della Seconda Università di Napoli, e il Seminario vescovile saranno, infatti, fra i destinatari degli interventi finanziati dal programma “Più Europa”. Ma parte dei fondi saranno anche utilizzati per il recupero del centro storico e la sua valorizzazione.

da sin. Don Paolo Dell'Aversana, Ciaramella, Bassolino, Di Natale e CundariA presentare l’accordo ai giornalisti, affiancato dall’assessore regionale all’urbanistica Gabriella Cundari, è stato lo stesso governatore Bassolino che ha sottolineato come “la sottoscrizione del protocollo d’intesa, a pochi giorni dal varo della tratta della metropolitana Aversa Centro-Piscinola , vada considerato il segno di una collaborazione che continua con le istituzioni aversane .Una città, quella di Aversa, – ha dichiarato il governatore – che a pieno titolo rientra in quelle città campane di media grandezza, ma dalla indubbia valenza storica e culturale, che costituiscono l’ossatura dell’intera regione”.

Decisamente soddisfatto il sindaco Ciaramella per il riuscito coinvolgimento delle istituzioni religiose e culturali nella definizione del programma. “Nel rapportarmi all’Ente Regione – dichiara – ho spinto sin dall’inizio per un deciso coinvolgimento della Chiesa e dell’Università nella sottoscrizione dell’accordo. Una città millenaria come Aversa, in cui la Chiesa ha sempre avuto un ruolo importante e alla cui presenza dobbiamo tante testimonianze di arte e di cultura, non poteva non veder coinvolte le autorità ecclesiastiche in un’azione di rilancio che mira ad una riqualificazione urbanistica complessiva. E lo stesso dicasi per l’Università che, ormai, da più di dieci anni, è presente nella nostra città con le facoltà di Ingegneria ed Architettura, dando un importante contributo per la formazione dei nostri giovani. Ora bisogna programmare quelle iniziative che dovranno, insieme a quelle già previste, determinare il definitivo rilancio della città”.

In chiusura di intervento proprio il sindaco di Aversa strappa, inoltre, la promessa al governatore Bassolino affinché il progetto relativo al completamento del polo giudiziario non venga trascurato dalla Regione. A riguardo il governatore ha promesso al sindaco che, nel caso in cui parametri dettati dal programma “Più Europa” per l’impiego dei fondi saranno rispettati, la premialità aggiuntiva prevista sarà impiegata proprio per l’ultimazione dell’importante opera.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico