Aversa

Apre ad Aversa il Tribunale per i Diritti del Malato

 AVERSA. Dopo anni di esistenza “fantasma” dal 22 aprile sarà attivo ufficialmente e con tanto di sede aperta, e sottolineo “aperta”, all’utenza dell’ospedale cittadino San Giuseppe Moscati, e di tutta l’ex Asl Ce2, il Tribunale per i Diritti del Malato.

Nato su iniziativa dell’Assemblea Territoriale di Aversa di Cittadinanzattiva, la cui prima sede era stata l’Itis Alessandro Volta dove insegnava la responsabile Agata Avvedimento, inspiegabilmente il Tdm non aveva ancora una sede “visibile” all’interno dell’ospedale Moscati dove, fino ad oggi, agli utenti è stato possibile presentare reclami, dare suggerimenti e segnalare quanto altro utile al corretto funzionamento della sanità solo a attraverso un apposito modulo distribuito dall’ufficio relazioni con il pubblico da imbustare in una cassetta postale presente nell’androne del nosocomio. Adesso non sarà più così.

A dare all’utenza ascolto e voce, quando necessario, sarà il Tdm che disporrà di uno sportello operativo nel presidio aversano collocato al piano terra dell’ospedale, nei locali confinanti con l’unità coronarica, lasciati liberi degli operatori del 118.

All’inaugurazione dello sportello, fissata per le ore 12, interverrà Mario Vasco, commissario dell’Asl unica casertana, con i sub commissari Perrella e Fortezza. Rossella Cappuccio sarà la responsabile dello sportello, accessibile anche via telefono (081-5001725) e via mail (tdm-aversa et libero.it).

Tra le attività che saranno assicurate dal Tdm va segnalato il monitoraggio della sicurezza della pratica medica, delle liste d’attesa e dell’assistenza domiciliare oltre, naturalmente, alla tutela del livello di sicurezza della struttura, dei diritti del cittadino nel percorso chirurgico attraverso la campagna “ospedale sicuro” e all’umanizzazione delle cure mediche.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico