Villa Literno

Ingiurie e minacce a impiegata postale, macedone a giudizio

Giudice VILLA LITERNO. Si è celebrata oggi innanzi al Giudice monocratico di Aversa,l’udienza di convalida dell’arresto di una cittadina italiana di origine macedone, Saban Nenca, residente in Villa Literno, …

… accusata di resistenza e lesioni plurime ai danni di agenti dei Vigili Urbani e dei Carabinieri di Villa Literno. L’imputata, mentre era all’ufficio postale di Villa Literno per ritirare la pensione, aveva una vivace discussione con un’impiegata la quale, offesa dalla donna e sentitasi in pericolo, chiamava in soccorso i carabinieri, sporgendo anche querela per ingiurie e minacce. Sopraggiungevano i Vigili Urbani che, nel tentativo di calmare la signora, venivano strattonati, offesi e picchiati dalla stessa che veniva poi accompagnata in Caserma e tratta in arresto. Uno dei Vigili Urbani che ha operato l’arresto riportava anche ferite alla testa causate dal lancio di una bottiglia. Il Giudice ha convalidato l’arresto e su richiesta dei difensori, l’avvocato Raffaele Costanzo e l’avvocato Eduardo Napolitano, ha concesso un termine per la trattazione del processo, rinviato all’udienza del 16 giugno prossimo.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico