Teverola

Elezioni, nasce il Pdl a Teverola. Bortone favorito per la leadership

da sin. Caserta, Improta e BortoneTEVEROLA. In vista del congresso in programma dal 27 al 29 marzo, a Roma, e delle elezioni amministrative del prossimo giugno, Forza Italia e An costituiscono ufficialmente a Teverola il Popolo della Libertà.

L’annuncio è stato dato dai coordinatori di Fi, Gennaro Caserta, e An, Raffaele Improta, in occasione dell’incontro tenutosi lunedì sera nella sala consiliare, alla presenza di iscritti e simpatizzanti dei due partiti.

“L’obiettivo – hanno affermato Caserta e Improta – è di dar seguito alla scelta compiuta dagli elettori, già in occasione delle elezioni politiche del 2008. Un nuovo comune soggetto politico, protagonista nei prossimi decenni, sulla scena politica italiana. A livello locale, un nuovo impulso, un’opportunità aggiuntiva e uno stimolo nuovo per la conquista del nostro Comune, alle elezioni per il rinnovo del consiglio comunale”. Ufficiale anche la presentazione di una lista politica del Pdl all’appuntamento elettorale del 6 e 7 giugno: “Finalmente, – commentano in proposito i due coordinatori – dopo decenni di liste civiche, a Teverola si potrà votare per una lista di chiara e trasparente appartenenza politica. Ora spetta ai cittadini cogliere l’occasione di una svolta storica nell’amministrazione comunale; consentire il rinnovamento e il cambiamento di cui ha assoluto bisogno la nostra comunità, con una scelta alla luce del sole e di grande valenza politica”.

Caserta e Improta hanno fortemente lavorato per questo obiettivo. In particolare, il coordinatore di An, proprio per dedicarsi al lavoro in vista del partito unico, nei mesi scorsi aveva rassegnato le proprie dimissioni dal consiglio comunale, lasciando spazio al giovane alleanzino Menale.

I due lanciano anche una stoccata alla coalizione civica che sarà guidata dal sindaco uscente Biagio Lusini: “I nostri avversari del Pd, che pure annoverano tra le proprie file di rappresentanza un parlamentare, un consigliere regionale, il presidente del consiglio comunale e dirigenti di partito non avranno il coraggio, quello che Franceschini pretende dagli altri, di sottrarsi al camaleontismo delle liste civiche anche per allontanare nell’immaginario degli elettori la vocazione perdente e fallimentare del Pd. La sinistra ha fallito tutti i suoi obiettivi, a tutti i livelli, nazionale, regionale, provinciale e comunale. A Teverola, l’incapacità degli amministratori di sinistra e la loro inefficienza è sotto gli occhi di tutti. Dare nuovamente loro fiducia equivarrebbe a pregiudicare definitivamente, comunque per lungo tempo, il futuro della nostra Città e la soluzione dei suoi molti problemi. Un grosso danno che i cittadini eviteranno di causare con il oro voto”.

E il candidato sindaco? Chi guiderà la lista del Pdl? Nei giorni scorsi si era parlato della “terna” costituita dagli stessi Caserta e Improta e dal medico Francesco Bortone. Gli stessi coordinatori, al momento, si limitano a dichiarare che “il candidato sindaco del Pdl sarà una figura degna di rappresentare al meglio il centrodestra a Teverola”. “Dopo la celebrazione del primo congresso del partito, – sottolineano – il Pdl di Teverola lavorerà con entusiasmo e slancio nuovi alla predisposizione delle candidature e alla loro presentazione alla cittadinanza per accompagnarne il successo alle elezioni amministrative di primavera”.

Tuttavia, i ben informati sembrano avere le idee chiare: fra i tre “papabili” è Francesco Bortone, esponente di Forza Italia ed ex candidato alle provinciali, il più accreditato a guidare la squadra del centrodestra.

Nella foto, da sinistra: Gennaro Caserta, Raffaele Improta e Francesco Bortone

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico