Teverola

An chiude le porte del Pdl a chi appoggerà Lusini

Luigi MenaleTEVEROLA. Tutto è pronto, anche a Teverola, per lo scioglimento di Alleanza Nazionale in concomitanza con il congresso di Roma.

“L’esperienza, i valori e le qualità degli uomini di An – affermano all’unisono il presidente cittadino Raffaele Trombetti, il dirigente Raffaele Improta e il consigliere comunale Luigi Menaleverranno messe a disposizione del Pdl, un partito che, a prescindere dalle prossime elezioni amministrative di giugno, comunque si formerà e avrà un suo gruppo anche a Teverola”.

Le ultime incomprensioni tra Forza Italia e An hanno creato delle indecisioni sulla lista del centrodestra e sul nome del candidato che si opporrà al sindaco uscente Biagio Lusini, ma l’intensa attività di campagna elettorale che già si respira a Teverola fa ben sperare in una vicina risoluzione di tale incognita.

“Saremo pronti – continua Menale – a dare il nome del futuro sindaco appena gli amici di Forza Italia comprenderanno che creare il Pdl non significa cambiare nome al loro partito, ma significa creare un gruppo nuovo dove tutti i soggetti che rientrano nell’area del centrodestra possano avere un ruolo, non secondario rispetto al loro, e possano contribuire alla vittoria del partito nella futura tornata elettorale”. A tal proposito il messaggio di Menale è chiaro: “Così vicini alle elezioni non possiamo più accettare l’ipocrisia di tanti che pur dichiarandosi di centrodestra appoggiano Lusini o fanno parte della sua squadra”.

E si rivolge a Forza Italia: “Se la lista del Pdl non si creerà sarà solo grazie ad una disparità di trattamento e di rappresentanza che gli amici di Forza Italia vogliono imporre a noi di An ed in tale situazione nessuno, né il gruppo di An né quello di Forza Italia concorrerà utilizzando il simbolo del Pdl ma, purtroppo, si creeranno due liste civiche separate. Il mio augurio è quello di ritrovare – conclude Menale – l’armonia giusta e di affrontare le elezioni in una comunione di obiettivi, di programmi e di simboli”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico